1994-2014: Tributo ad Ayrton Senna

Ayrton Senna

Un tributo ad Ayrton Senna! Sono già 20 anni che la leggenda brasiliana è morta in quel terribile 1 maggio 1994 del Gran Premio di San Marino. Nato a San Paolo, di famiglia benestante, iniziò a gareggiare sui kart a 13 anni. In Formula 1 corse per 10 anni, dal 1984 al 1994, con Toleman, Lotus, McLaren e Williams, disputando 162 Gran Premi, di cui 41 GP vinti, 80 podi, 65 pole position, 19 giri veloci, ma soprattutto 3 Mondiali vinti (1988, 1990, 1991).

Fino a quel Gran Premio di Imola funestato dall’incidente mortale di Roland Ratzenberger alla curva Villeneuve durante le prove. Commovente il gesto di Senna: corse con la bandiera austriaca nella monoposto per sventolarla in caso di vittoria in segno di solidarietà (bandiera rinvenuta all’interno dei resti della Williams dopo l’incidente, intrisa del sangue del pilota brasiliano). Anche Rubens Barrichello aveva avuto un incidente durante le prove e, in gara, un incidente alla partenza aveva coinvolto J.J. Lehto e Pedro Lamy: i rottami delle vetture avevano provocato il ferimento di alcuni spettatori. Settimo giro, ore 14.17 e l’auto di Senna che si schianta alla curva del Tamburello.