7 Stupefacenti Previsioni di Bill Gates che Potrebbero Avverarsi nel Futuro

Bill Gates

Bill Gates, uno degli uomini più ricchi al mondo, nonché fondatore di Microsoft, vive fisicamente nel presente ma con il cervello ormai si trova già nel futuro.

Il miliardario filantropo, infatti, è conosciuto anche per aver previsto molti avvenimenti che hanno sconvolto gli ambiti dell’informatica, della salute pubblica e dell’ambiente. Per ultimo, ma non per importanza, Gates ha anticipato l’aumento del numero di smartphone e l’enorme influenza dei social media.

Un alto numero di prove, però, suggerisce che altrettante premonizioni fatte dall’informatico stiano per avverarsi. Ecco perchè abbiamo selezionato sette di tutte le previsioni fatte da Gates che potrebbero realizzarsi nel prossimo futuro. Cominciamo.

Le “bombe” biologiche utilizzate dal terrorismo uccideranno 33 milioni di persone in meno di un annotute bianche virus

Lo scorso febbraio, durante una conferenza tenutasi a Monaco di Baviera, Bill Gates ha sottolineato che una delle grandi minacce che la popolazione globale potrebbe affrontare nei prossimi anni è il terrorismo biologico. Un virus sintetico o un’influenza più forte rispetto ai normali ceppi potrebbe condurre alla morte moltissime persone.

“Gli epidemiologi affermano che probabilmente il mondo si troverà a combattere un focolaio molto grande entro i prossimi 10-15 anni” ha sottolineato il miliardario.

Non a caso, la fondazione creata da Gates ha fra i primi obiettivi la vaccinazione destinata a persone che vivono in zone poco abitate o economicamente arretrate.

L’Africa riuscirà a produrre abbastanza cibo da auto-sostenersi
cibo africa

Nella 2015 Annual Letter che Gates ha pubblicato sul suo blog Gates Notes, il miliardario ha previsto che il settore agrario africano crescerà ben del 50% entro il 2030, portando così l’intero continente ad avere abbastanza cibo per essere autosufficiente.

Attualmente l’Africa, infatti, importa circa 50 miliardi di dollari in cibo ogni anno, nonostante il 70% dei residenti nella parte sub-sahariana sia dedito all’agricoltura.

“Nei prossimi 15 anni le innovazioni agricole elimineranno queste ironiche brutalità. Il mondo ha già sviluppato migliori fertilizzanti e colture più produttive, nutrienti, resistenti alla siccità e alle malattie: con l’accesso a queste tecnologie, i coltivatori africani potrebbero teoricamente raddoppiare la produzione”.

I servizi di mobile banking aiuteranno le persone più povere
mobile banking

Nei paesi africani dove non circola molto denaro, le persone spesso si trovano costrette a dover scegliere se pagare per la sanità, per il cibo, per un’istruzione o un semplice riparo, non sempre tutte e quattro le opzioni vengono soddisfatte.

Secondo Gates, tutto questo è a causa delle scarse infrastrutture bancarie presenti nei rispettivi paesi. Alcuni istituti di credito, però, hanno creato semplici servizi digitali che stanno rendendo più facile la conservazione del denaro e l’accesso al proprio conto per tutti i cittadini di paesi come Kenya e Uganda.

“Entro il 2030, 2 miliardi di persone che oggi non hanno un conto bancario, sposteranno denaro e pagheranno direttamente dal loro cellulare. A quel punto, si creerà una vasta gamma di servizi finanziari, dai conti di risparmio alle svariate assicurazioni”.