Alibaba Punta sui Giornali: il South China Morning Post è il Prossimo Bersaglio

jack ma

Jack Ma, fondatore e chairman del colosso cinese del commercio elettronico Alibaba Group, ha individuato la prossima preda il South China Morning Post quotidiano in lingua inglese di Hong Kong.

Le operazioni di Jack Ma

Tra le altre operazioni commerciali, nel 2014 Jack Ma ha fondato ad Hong Kong la Alibaba Pictures Group, una media company nata in seguito all’acquisto delle quote di un’impresa leader nel paese nella vendita di diritti cinematografici e televisivi. Cinque mesi più tardi sono stati trovati errori nella contabilità e pagamenti fiscali errati, che hanno sollevato sollevando dubbi e domande sull’investimento della società.

Anche l’anno scorso, il fondatore di Alibaba ha ammesso di aver impiegato soli 15 minuti per accettare un investimento nella squadra di calcio più popolare della Cina, Guangzhou Evergrande Football Club, un accordo con vantaggi discutibili per la sua società. “L’industria di calcio della Cina ha bisogno di qualcuno che la aiuti a mescolare le cose” aveva spiegato in una conferenza per annunciare il nuovo affare.

Il giornale prossima preda

Ora Ma potrebbe essere pronto a premere di nuovo il grilletto, stavolta puntando sui giornali. Secondo quanto riporta Bloomberg, il presidente di Alibaba starebbe trattando per l’acquisizione di una quota in Scmp Group, società editrice del South China Morning Post. Questa volta però, gli azionisti di Alibaba, dubbiosi circa i vantaggi di acquistare partecipazioni in una società in difficoltà in un settore in fase di declino, possono rilassarsi. Diversamente da quanto accaduto per l’operazione commerciale con la Guangzhou Evergrande, per questa operazione Ma utilizzerebbe il proprio denaro, piuttosto che quello della società.

Come è possibile osservare nel grafico che segue, il giornale un tempo era il più profittevole al mondo, ma negli ultimi anni naviga in acque difficili, complice il calo delle vendite e della pubblicità, alimentato dal fatto che i lettori preferiscono informarsi su internet.

grafico

Quotato a Hong Kong durante il dominio coloniale di Hong Kong dalla Gran Bretagna, Scmp Group era stato acquisito nel 1993 dal miliardario malaysiano Robert Kuok, a cui Robert Murdoch aveva ceduto le quote e da allora la proprietà del quotidiano non è cambiata.