Alitalia, Gros Pietro: “Escluso altro impegno delle banche”

alitalia-1

Nell’ipotesi che le Poste non entrino nella partita Alitalia “è escluso assolutamente un ulteriore impegno degli istituti di credito”. Così il presidente del cdg di Intesa, Gian Maria Gros Pietro a margine dell’inaugurazione della Brebemi. “Le banche hanno fatto quello che dovevano fare” aggiunge.

Gros Pietro sottolinea quindi che “è importante che gli altri facciano quello che spetta loro fare in modo che ci sia un avvenire industriale che quello sì, è attraente. Con l’alleanza con Etihad, Alitalia diventa un vettore importante per il turismo e viaggi d’affari”. Il presidente del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo rileva poi: “noi speriamo che tutti gli elementi che servono a questo accordo industriale vadano al loro posto e che il piano industriale funzioni così come è stato concepito. La nostra parte – ribadisce – l’abbiamo fatta”.

Intanto il referendum tra i lavoratori di Alitalia per l’accordo sui tagli al costo del lavoro si terrà dalle ore 16 di oggi fino alle ore 8 di venerdì 25 luglio.