Amazon e Pandora Pronte per lo Streaming Musicale

streaming

In un settore quasi saturo e con colossi come Spotify e Apple al comando, c’è ancora chi cerca di lanciare sul mercato nuove piattaforme di streaming musicale. E non parliamo di società qualunque o nate dal nulla. Amazon, uno dei più grandi siti di e-commerce, e Pandora, servizio di radio on-line gratuito, stanno infatti pianificando di lanciare nuovi servizi per lo streaming nelle settimane a venire. Questa notizia, riportata dal New York Times, sembra provenire da persone rimaste anonime ma comunque interne alle due società.

I dirigenti di Pandora stanno progettando di allargare la loro piattaforma con possibili nuovi servizi tra cui la possibilità di saltare un maggior numero di canzoni (rispetto alla versione gratuita) e di archiviare molte ore di playlist. Il costo dovrebbe aggirarsi intorno ai 5 dollari al mese, piuttosto economico rispetto ai 10 dollari mensili degli altri competitors. La compagnia pianifica di lanciare una piattaforma on-demand entro Natale.

Amazon, intanto, sta maturando l’idea di lanciare una sua piattaforma con un immenso ed allargato catalogo musicale. Il prezzo è di 10 dollari al mese per gli utenti normalmente iscritti o di 5 dollari mensili per gli utenti che acquistano gli speaker ad attivazione vocale Echo, marchio di dispositivi audio creato e gestito dalla stessa società Amazon.

Entrambe le compagnie sono vicine a concludere mesi di trattative con etichette discografiche e agenti musicali, accordi che permetteranno di offrire nuovi servizi ed assicurarsi contenuti in esclusiva.

Nonostante altre compagnie siano state chiuse (ne è esempio il triste epilogo della piattaforma musicale per etichette indipendenti Rdio) Amazon e Pandora, grazie ai loro prezzi contenuti, potrebbero creare problemi alle due affermate Spotify e Apple.

Prima della fine del 2016 sentiremo sicuramente parlare di Pandora ed Amazon, statene certi.