Anche i Simpson Accettano la Sfida Contro la SLA

homer

Ormai nessuno può sfuggire alla nomination dell’Ice bucket SLA (Sclerosi laterale amiotrofica). Il fenomeno creato per promuovere una campagna di consapevolezza sulla malattia e, incoraggiare le persone a donare una quota per la ricerca, sembra funzionare. Dal mese di luglio il fenomeno virale ha contagiato gran parte del mondo dello showbiz. Non è ancora chiaro chi sia stato il primo a lanciare la sfida. Negli Stati Uniti la “Secchiata d’acqua ghiacciata” è spesso utilizzata come sfida, per raccogliere fondi o semplicemente dimostrare il proprio coraggio. Uno dei primi a essere nominato è stato Barack Obama, il quale non ha accettato, ma ha portato a termine la donazione. Le celebrità e politici si sono scatenati nominandosi a vicenda, Justin Bieber , Geoge W. Bush e Bill Clinton, sono solo l’inizio della lunga lista.

La sfida virale è diventata un fenomeno della cultura pop, quotidianamente qualcuno pubblica il video della sua secchiata. Questa sfida può colpire proprio tutti, anche le persone estranee al mondo dello spettacolo possono essere nominate. E d’altronde accogliere la sfida, magari con un sorriso, è quasi d’obbligo. C’è chi si chiede se il fenomeno sia soltanto l’ennesima via scelta dalle celebrità per mostrarsi o stia producendo dei risultati effettivi. Prima della sfida la conoscenza della malattia era limitata, dopo l’Ice bucket, la consapevolezza del pubblico e le donazioni sono aumentate. Il New York Times ha riferito che dal 29 luglio al 21 agosto più di 739.000 nuovi donatori hanno compiuto una donazione.

A quanto pare anche i personaggi dei cartoni animati possono partecipare alla sfida. Dopo Kermit la rana, anche Homer Simpson accetta “a suo modo” la sfida. Un bicchiere d’acqua in testa per lui è sufficiente. Ci penseranno Bart e Lisa a punire il paparino, scaraventandogli dall’alto di un elicottero pinguini, un orso polare, babbo natale e i suoi aiutanti folletti e barattoli di gelato con camioncino annesso. Homer ha fatto la sua nomination, e chi poteva scegliere se non l’adorato vicino Ned Flanders. Anche Ned accetterà la sfida? A giudicare dalla sua etica morale, non potrà che accettare.