Andy Warhol Inedito: le Prime Sperimentazioni Digitali

Il 23 Luglio 1985, al Vivian Beaumont Theater di New York, la visionaria icona della pop art Andy Warhol colorò, su un Amiga 1000, una foto in bianco e nero della cantante dei Blondie Debbie Harry: un’operazione ora banale e semplice, ma all’epoca rivoluzionaria.

L’artista, scelto come testimonial dalla Commodore, storica ditta produttrice della linea di computer Amiga, da quel momento sino alla sua morte nel 1987 utilizzò tali computer – dei quali acquistò una batteria – per creare rielaborazioni digitali delle sue più famose opere, tra cui il barattolo della zuppa Campbell e il ritratto di Marilyn Monroe.

Andy Warhol nutriva un grande interesse per il mondo dell’informatica e dei personal computer, allora agli albori: intervistato nel 1986 dal magazine Amiga World, affermò, alla domanda “Cosa ti piace di più del fare questo genere di arte sull’Amiga?”, che:

“Beh, mi piace perché assomiglia a quello che faccio io”

una frase che sottolinea lo stretto legame nato tra Warhol e una tecnologia estremamente innovativa per l’epoca, e vicina alla personale (e altrettanto innovativa) espressione artistica del poliedrico esponente della pop art.

A questo legame tra Andy Warhol e l’Amiga é dedicata la mostra Andy Warhol inedito: le prime sperimentazioni digitali con l’Amiga 1000 di Deodato Arte, che avrà luogo dal 1 al 30 Ottobre del 2016 al MUSIL, il Museo dell’Industria e del Lavoro di Rodengo Saiano, in provincia di Brescia; abbandonate e dimenticate dal 1987, anno della morte di Warhol, le sue opere digitali, recuperate più di un ventennio dopo, saranno ivi esposte insieme alle opere del fotografo, stampatore e artista Giuliano Grittini, il quale collaborò ai tempi con lo stesso Warhol.

9 opere inedite, 16 acetati (di cui 6 inediti) ritraenti modelle e drag queen, serigrafie, dischi, fotografie, filmati e altro ancora, insieme a dieci opere del sopra citato Grittini: tutto ciò sarà esposto al MUSIL, come tributo ad un uomo fuori dagli schemi e avanti rispetto al suo tempo.