Back To Europe: Il Falso Mito dell’Offshoring Come Unica Alternativa Possibile

Dalla seconda presidenza Obama, gli Usa hanno iniziato a tessere una trama per certi versi inattesa. Già durante la campagna elettorale del 2012, l’inquilino della Casa Bianca aveva iniziato a squarciare il velo: tornare a produrre in America sarebbe stato possibile. I fatti, come abbiamo scritto nelle scorse settimane, stanno chiarendo come quella del primo presidente nero della storia americana non fosse mera propaganda . Com’è chiaro che adesso l’Europa, almeno in parte, salirà sul carrozzone del “rinascimento industriale”.

I primi veri segnali di questa tendenza arrivano lo scorso marzo. La Cbi - la confindustria inglese - commissiona un sondaggio alla società specializzata Millward Brown da proporre ai dirigenti di alcune tra le maggiori imprese di Gran Bretagna, Italia, Germania, Francia e Paesi Bassi. In pratica, si tratta della prima indagine europea sull’argomento. Obiettivo? Capire quante di queste aziende avessero già realizzato - o stessero prendendo in considerazione - la “retromarcia”, e quindi il rientro della produzione negli stati di origine. La risposta affermativa riguarda un terzo delle aziende interpellate, una flotta industriale che dà lavoro a 1,28 milioni di persone, fatturando 938 milioni di sterline, e che ha già riportato in patria almeno parte delle attività produttive negli ultimi tre anni.

Il 73% di quelle aziende che si sono già instradate su questo percorso motiva la scelta citando la migliore qualità della produzione in patria; mentre il 54% giudica fondamentale la vicinanza con mercati e clienti. Le imprese tedesche indirizzate verso il reshoring sono le più determinate: il 50% tra quelle interpellate ha già riportato produzione e posti di lavoro in patria, mentre l'altro 50% conta di farlo nei prossimi tre anni. La percentuale di imprese italiane è del 29%, il 57% si dichiara non disposto o non pronto a fare reshoring. A livello europeo, il 40% delle imprese è favorevole al reshoring, il 6% si dichiara assolutamente contrario.