Barilla Cresce: nel 2013 Utile di 109 Milioni

Barilla

“Un 2013 buono, positivo in una congiuntura difficile”. Così Guido Brailla, presidente del gruppo, sintetizza i dati finanziari di Barilla nell’esercizio 2013 che si è chiuso con i principali indicatori in crescita. L’utile è salito a 109 mln rispetto al risultato di 60 mln dell’esercizio precedente. Il fatturato è cresciuto del 2,5% a 3,5 mld di euro (-11,5% tenendo conto del consolidamento di Lieken fino a maggio 2013) mentre l’Ebitda del 2013 si è attestato a 425 milioni (12% fatturato). In aumento anche i volumi che ammontano a 1.734 tonnellate per una crescita complessiva del 4%. Volumi, tuttavia, che in Italia segnano +1% in un anno a differenza che in Europa (+5%), in America (+9%) e in Asia (+9%). L’indebitamento netto ammonta a 347 mln, in diminuzione rispetto ai 574 mln nel 2012, con un rapporto dello 0,8% sull’Ebitda. Al 2020, il gruppo Barilla conferma le previsione di raddoppiare i volumi del fatturato da 3 a 6 miliardi.