Bloomberg Scopre dei Presunti Documenti Falsi Presentati dai Compratori del Milan

milan

La cordata cinese SinoEurope si appresta all’acquisto del 99.3% delle azioni del Milan, per una cifra che si aggira attorno ai 720 milioni di euro, debiti inclusi. I cinesi, per dimostrare la propria solidità economica e la serietà delle loro intenzioni, hanno già versato nelle casse di Fininvest una caparra di 100 milioni, che dovrà essere integrata con il resto della somma entro fine anno per rendere effettivo la la trattativa.

Il consorzio cinese, però, rischia di passare dei guai. Infatti la mattina del 21 settembre Bloomberg ha pubblicato un articolo nel quale, riferendosi a fonti anonime, accusa la SinoEurope di aver presentato un report finanziario falso.

Nel documento, inoltre, sostiene di aver contattato direttamente la Bank of Jiangsu, da dove sarebbero stati emessi i documenti bancari con tanto di firme e timbri di autenticazione, e come risposta la banca si sarebbe dichiarata totalmente estranea alla faccenda. Fininvest non ha confermato le affermazioni, e si dichiara decisa a proseguire alla chiusura dell’accordo.

 

Un fatto sicuramente sospetto, che da maggior credito alle ipotesi avanzate nei giorni scorsi dalla stessa Bloomberg, secondo la quale i cinesi in realtà non sarebbero ancora in possesso dei soldi per concludere il pagamento, ma fossero alla ricerca di partnership finanziarie per raggiungere la cifra prevista.