All’Interno di Questo Cerchio Vivono Più Persone che nel Resto del Mondo

ck6aong

“Più persone vivono all’interno di questo cerchio che al di fuori di esso.” Questa frase, posta accanto ad un cerchio che, in un’immagine satellitare del pianeta, mette in evidenza l’estremo Oriente e il sud-est asiatico – dal Pakistan al Giappone, dalla Mongolia all’Indonesia – apparve nel 2013 su Reddit, illustrando con estrema semplicità la densità di popolazione di quell’angolo di mondo.

Dentro al cerchio sopra citato vivono 3,8 miliardi di persone, e sono state edificate 22 megalopoli di più di 10 milioni di abitanti, come Tokyo, Jakarta, Seoul, Karachi e Shanghai.

Alcuni tra i mercati emergenti del futuro, paesi che, secondo il Forum Economico Mondiale, cresceranno economicamente più di ogni altro stato del mondo, sono inoltre inclusi nella regione: Bangladesh, Indonesia, Myanmar, Filippine, Pakistan e Vietnam.

Inoltre, ci sono più buddisti, induisti e musulmani all’interno del cerchio che al suo esterno.

Quali sono i fattori che hanno portato tale spicchio del globo a divenire così densamente abitato?

Innanzitutto, un clima stabile, un suolo di ottima qualità, e l’acqua dei grandi fiumi della regione, peculiarità che hanno favorito l’agricoltura nella regione; la presenza e la coltivazione del riso hanno inoltre favorito la crescita della popolazione: essendo il riso più calorico del grano, un campo di riso può sfamare più persone di un campo di grano di uguali dimensioni.

La coltivazione del riso in epoca pre-industriale richiedeva anche una manodopera notevole, portando quindi alla creazione di famiglie numerose tra i contadini dell’Oriente.

Nel 200 avanti Cristo, la Cina era abitata da venti milioni di persone; al tempo della dinastia Song, i sudditi dell’imperatore erano diventati 120 milioni, 250 milioni durante il regno della dinastia Ming, 450 milioni all’inizio del secolo scorso. Ad oggi, Cina e India da sole posseggono il 20% delle terre coltivabili al mondo, producono il 50% del riso mondiale e il 30% del grano.