Da Cheerleader a Designer, Intervista a Leslie Huhn

leslie huhn

Nata a Mannheim, classe 1990, Leslie Huhn è una delle più giovani e talentuose designer della Germania con un fashion brand che porta il suo nome e conta come capi distintivi giacche di pelle che fondono lo streetstyle all’alta moda. Ma la 27enne riesce anche a trovare del tempo per gestire la sua carriera da influencer, e anche piuttosto bene, considerando i 278 mila followers che hanno deciso di seguirla su Instagram.

Abbiamo avuto l’opportunità di fare una chiacchierata con Leslie per farci raccontare il passato da cheerleader, come ha costruito un business tutto suo e quali i processi creativi che si nascondono dietro alle nuove collezioni.

Quando nasce la tua passione per la moda?
“Ho iniziato a creare i primi capi di abbigliamento a 10 anni, utilizzavo la macchina da cucire di mia nonna. È stata lei a insegnarmi come tagliare le stoffe, sceglierne di diverse e le differenti tecniche di tessitura. Penso sia stato questo il periodo della mia vita che ha visto la nascita della mia vena creativa e modaiola”.

Quando e come hai deciso di aprire il blog Leslie Huhn?
“Ho inaugurato Leslie Huhn nel 2010 ma inizialmente lo utilizzavo come uno spazio dove poter raccontare la mia esperienza da cheerleader. Era uno sport in cui davo il massimo e a cui lavoravo tanto: con il mio team sono arrivata a esibirmi ai World Cheerleading Championships a Orlando, Florida. Finite le scuole, ho abbandonato il cheerleading e il mio blog è completamente cambiato: i post che pubblico oggi parlano di fashion design, viaggi e lifestyle”.

leslie huhn 2

Quando hai capito che il tuo blog e il tuo profilo Instagram stavano diventano un vero e proprio lavoro?
“Se devo essere sincera, credo di averlo capito piuttosto velocemente: cercavo di utilizzare i social come strumenti di marketing e i risultati sono arrivati sin da subito. Poi, con il passare del tempo, sempre più sono state le compagnie che mi hanno contattato per promuovere i loro prodotti”.