Chi è Kim Jong-un, il Dittatore Nordcoreano che Terrorizza il Mondo

Kim-Jong-un

Un sisma di grado 5.1 registrato in Corea del Sud, Giappone e Stati Uniti, accompagnato da questa dichiarazione: ”Abbiamo effettuato un test nucleare per difenderci dagli Stati Uniti. Il primo test con la bomba H è stato effettuato con successo alle ore 10 del 6 gennaio 2016”. Ecco l’ennesimo biglietto da visita di Kim Jong-un, leader supremo della Corea del Nord in grado di isolare un’intera nazione dal resto del mondo e comandarla a proprio gusto e piacimento, come un giocattolo nelle mani di un bambino, fin troppo cresciuto e paffuto in questo caso.

Come ha fatto sembra essere la domanda più consona e logica, viste le evidenti lacune in merito alla gestione governativa e militare di uno Stato. La risposta ha un nome ben preciso: Kim Jong-il, padre dell’attuale dittatore e “Caro Leader” del paese fino alla sua dipartita, avvenuta il 17 dicembre 2011. Neanche due settimane dopo il giovanissimo Kim Jong-un era alla guida del partito e dell’esercito nordcoreano, acquisendo di diritto il soprannome di Grande Successore”.

Kim jong un 2

Si presume che Kim Jong-un sia nato tra il 1983 e il 1984, le notizie che filtrano dalla Corea del Nord sono poche e criptate per via di un regime eufemisticamente rigido sulla libertà di stampa e parola. Terzo figlio di Kim Jong-il, ha frequentato insieme ai suoi fratelli la Scuola Inglese Internazionale di Berna, mantenendo sempre un marcato distacco verso la cultura occidentale. Tornato in patria ha proseguito gli studi nella capitale, Pyongyang, laureandosi in fisica e frequentando l’Università Militare Kim II-sung.

Quello che emerge da questo personaggio è una totale devozione al padre e alla famiglia Kim, tanto da arrivare a ricorrere alla chirurgia estetica per accentuare i tratti dinastici sul suo viso. Per quanto riguarda la sfera sentimentale il giovane dittatore si è sposato nel 2012 con Ri Sol-ju, figlia dell’alta borghesia nordcoreana, diventando padre nel 2013. Amante del lusso e della pallacanestro, ha ospitato più volte l’ex stella del NBA Dennis Rodman, arrivando a organizzare partite celebrative per i suoi party.

Kim Jong Un

Uomo, o ragazzo, senza scrupoli. Nel 2013 l’esecuzione dello zio Jang, vice-presidente della Commissione Nazionale della Difesa, additato come “spazzatura faziosa”, ha destabilizzato ulteriormente i labili rapporti internazionali della Corea del Nord. Nello stesso anno la minaccia di attacco nucleare inviata a USA e Corea del Sud ne ha compromesso irrimediabilmente la credibilità, le sue parole e la sua linea di pensiero sono apparse chiare, figlie di una demagogia estremizzata per interessi personali: “La superiorità tecnologica militare non può essere monopolizzata dagli stati imperialisti”; dopo questa chiara allusione al possesso di armi nucleari ha aggiunto: “ Dobbiamo fare tutto il possibile per rinforzare le forze armate a difesa del popolo”.  La sensazione è quella di aver a che fare con un dittatore privo di qualsiasi tipo di umanità, in grado di muovere gli scacchi senza rigore di logica, divertendosi terrorizzando il mondo con le sue intimidazioni, figlie di un potere forte finito nelle mani della persona sbagliata.