Rosetta e Philae, aggiornamenti e live su “l’accometaggio”

L'atterraggio si svolge dopo una complessa ricerca del punto migliore di attracco; complessa in quando la forma del corpo celeste è estremamente irregolare e differente da quella che avevano ipotizzato gli scienziati in origine; il luogo, soprannominato Agilkia è stato scelto tra un gruppo di 5 possibili alternative. Ecco il tweet a riguardo di Matt Taylor, scienziato ESA dietro al progetto:

Philae, una volta toccato il suolo, avrebbe dovuto agganciarvisi utilizzando sia degli arpioni che delle trivelle che escono dalla parte inferiore dei suoi bracci; per rimanere incollato a 67P/Churyumov-Gerasimenko fino a agosto 2015 quando la cometa raggiungerà il perielio vale a dire il punto di minima distanza dal sistema solare.