Constellation Brands, Il Gigante Statunitense della Birra che Punta Sulla Cannabis

Tuttavia occorre dire che legare la propria immagine alla marijuana è quantomeno un grande rischio, soprattutto considerato il destino ancora incerto nell'ambito legale. Proprio per questo tra i contrari si annoverano molti produttori di birra americani, in particolare la Sacramento-based California Beer and Beverage Distributors Group, la Brown-Forman e la Boston Beer Company (fautrice di una vera e propria campagna contro la legalizzazione).

Quello statunitense è però un caso particolare, benché il consumo della droga leggera sia illegale a livello federale, infatti l'atteggiamento degli stati a riguardo è tutt'altro che omogeneo: in 23 stati ne è concesso l'utilizzo per fini medici e terapeutici, in Colorado, Washington, Oregon, Alaska e il distretto di Columbia l’uso legale è stato esteso anche ai fini ricreativi e altri stanno avviando gli iter per nuovi disegni di legge, per regolamentarne il consumo.

Questi risultati sono perfettamente in linea con il sondaggio finanziato dallo stesso governo, che mostra come il 57% degli americani sia favorevole alla legalizzazione di marijuana, un dato sorprendente, che vede anche la partecipazione dei repubblicani, tradizionalmente contrari.

A fronte di ciò ritenete che si tratti di una mossa troppo ardita o semplicemente la risposta ad un'esigenza ormai palese?