Alla Scoperta di Cortilia, il Primo Mercato Agricolo Online

Che cosa rende il vostro modello sostenibile?

Da un punto di vista ambientale il fatto di rendere disponibili per l’acquisto solo prodotti freschi e di stagione, fa sì che l’impatto ambientale sia ridotto al minimo: viaggia, infatti, solo la merce che è stata acquistata. Dal punto di vista dei nostri clienti e dei nostri utenti invece, il nostro modello è equo, sostenibile per tutti: vendere prodotti a un prezzo “giusto” permette all’agricoltore di avere più risorse per la cura e la qualità dei prodotti, a beneficio del consumatore. 

Quanto vale oggi il vostro mercato di riferimento e quali sono le sfide che si presentano davanti a player come Cortilia?

Il nostro mercato di riferimento è potenzialmente vastissimo perché possiamo rivolgerci a tutte le famiglie che ogni settimana fanno la spesa sia al supermercato, che in cascina che on line. Le sfide più avvincenti riguardano sicuramente da un lato la gestione della logistica e la sua relativa efficienza da una parte, e dall’altro la creazione di un percorso di education per gli utenti che mostri i vantaggi della spesa online e aiuti a sviluppare un trend di acquisto.

Cortilia_cassetta single

Quali sono le tappe fondamentali del vostro sviluppo dalla fondazione ad oggi?

La nostra attività è partita 4 anni fa facendo un test con un gruppo di circa 30 amici, per capire se l’idea potesse funzionare e generare interesse da parte del pubblico. Da allora abbiamo continuato a crescere, fino ad arrivare a creare il network attuale, che conta circa 40 produttori locali e un numero di referenze che varia da 300 a 500 a seconda della stagionalità. Il 2014 si è chiuso in forte crescita rispetto all’anno precedente e questo ci ha spinti ad estendere il nostro servizio a nuove province: ad oggi raggiungiamo 6 province in Lombardia (Milano, Monza e Brianza, Varese, Como, Pavia e Lodi) e 2 in Piemonte (Novara e, ultima in ordine di tempo, Torino).