Ecco Cosa Dovrebbe Fare la Cina per Evitare una Crisi Finanziaria

cina

Nonostante la crescita dell’economia cinese superi il 5% annuo, ad essere oggetto di discussione non è la sorprendente continuità e stabilità di tale crescita, ma uno dei fattori che sono alla base di questa crescita: il sempre crescente livello di debito dell’economia dell’immenso paese asiatico.

E’ una preoccupazione che non accenna a svanire, e che anzi si fa sempre più pressante: al giorno d’oggi, secondo la National Australia Bank, la percentuale del prodotto interno lordo cinese occupata dal debito è comparabile a quella delle economie avanzate più indebitate al mondo: nel secondo quarto del 2016, era del 323%.

debito cinaLa Reserve Bank of Australia ha inoltre avvertito che “l’interazione tra debito alto e crescente, una crescita economica più lenta del solito ed excess capacity in alcune aree, sta rendendo più probabile la possibilità di default dei prestiti e di difficoltà economiche in Cina” e che “il sistema finanziario [cinese] sta diventando sempre più grande, opaco e interconnesso”.

debito cinaTale avvertimento è seguito a una precedente osservazione del governatore di tale banca, Philip Lowe, secondo il quale “misure per fronteggiare la capacità in eccesso e gli alti livelli di debito in alcune parti dell’economia sono necessarie sul lungo termine, ma non aiutano la crescita nel breve termine”.

Il dilemma con cui i policy maker cinesi devono fare i conti è infatti questo: continuare a focalizzarsi sulla crescita a breve termine, o cercare di arrestare la crescita per concentrarsi sul debito, rischiando di causare agitazione e malcontento nella popolazione?

Nessuna delle due opzioni sembra accettabile o facile.

Secondo Gerard Burg, economista della National Australia Bank, le autorità cinesi dovrebbero controllare, e non ridurre il debito, per evitare rallentamenti nella crescita economica del paese, e ridurre la quantità di fondi destinati alle aziende di proprietà dello stato.

Minare il ruolo preponderante che tali aziende hanno nell’economia cinese è vista dall’economista come una misura necessaria per salvare l’economia cinese, e quindi evitare una crisi di livello mondiale.