Cosa Succede Oggi nel Mondo?

Brexit

D-day per il referendum britannico sulla permanenza nell’Unione europea. Le urne rimarranno aperte fino alle 22 (le 23 in Italia). L’esito non sarà chiaro prima di domani mattina.


Sguardo al mondo

D-day per il referendum britannico sulla permanenza nell’Unione europea. Il risultato, a giudicare dagli ultimi sondaggi, è ancora altamente incerto. Tra le ultime pubblicate prima dell’apertura delle urne, un’indagine a cura di Opinium vede l’opzione ‘leave’ in vantaggio di un punto sul ‘remain’ 45% contro 44%.

Le urne si sono aperte oggi alle 7 locali (in Italia le 8) e chiuderanno questa sera alle 22 (le 23 italiane): si prevede che l’esito non sia chiaro prima di domattina. La legge britannica impedisce ai media di diffondere qualsiasi notizia sul presunto esito del voto a seggi aperti.

Il Fondo monetario internazionale ha rivisto al ribasso le stime di crescita del pil Usa al 2,2% nel 2016 (da 2,4%) mentre ha confermato la previsione di una crescita del 2,5% nel 2017. L’inflazione è vista risalire lentamente verso l’obiettivo della Fed del 2%.

In Italia

L’aumento di capitale da 1 miliardo di euro di Banco Popolare è stato sottoscritto al 99%. Lo scrive l’agenzia Reuters, sottolineando che con l’asta dell’inoptato si andrà molto probabilmente al 100%. Un risultato diametralmente opposto a quello dell’operazione di analogo importo di Veneto Banca, che chiude oggi il periodo destinato al retail con adesioni per l’1%, destinata a passare sotto il controllo del fondo Atlante.

Secondo La Stampa, il premier Matteo Renzi starebbe pensando di spostare in avanti la data del referendum costituzionale, dopo la sconfitta ai ballottaggi di domenica.

La prima sezione civile della Cassazione ha stabilito che la stepchild adoption “prescinde dallo stato di abbandono del minore e può essere sempre ammessa se realizza il preminente interesse del minore”.

Economia e Mercati

In Francia, la fiducia delle imprese manifatturiere è scesa oltre le attese a giugno, a 102 da 104 di maggio, mentre la mediana delle attese degli analisti prevedeva una flessione a 103.

A giugno l’attività delle imprese francesi ha registrato un inatteso rallentamento, per la prima volta in quattro mesi: la lettura preliminare del Pmi è scesa nel mese in corso a 49,4 da 50,9 di maggio, al di sotto delle attese degli economisti per 51,0.

In Giappone il settore manifatturiero si è contratto per il quarto mese consecutivo a giugno. Secondo la stima preliminare a cura di Nikkei, l’indice sulla fiducia dei direttori d’acquisto di categoria passa a 47,8, poco oltre il 47,7 di maggio e ancora al di sotto della soglia dei 50 punti, che separa contrazione da espansione.

Il direttivo Bce ha deciso ieri sera di tornare ad accettare i bond governativi greci come collaterale in occasione delle operazioni settimanali di finanziamento.

Il ministero dell’Economia italiano ha annunciato che con l’asta di lunedì prossimo 27 giugno verranno messi a disposizione degli investitori tra 500 e 750 milioni della sesta tranche del Btpei a 15 anni settembre 2032.

Borse

Piazza Affari parte in moderato rialzo, trascinata dai finanziari, con gli investitori che mostrano un cauto ottimismo nel giorno del referendum sulla permanenza o meno della Gran Bretagna nell’Unione Europea.

La Borsa cinese ha chiuso in rosso, lasciando sul terreno lo 0,46%.

Tokyo ha archiviato in rialzo una seduta incostante: il Nikkei ha chiuso a +1,1%, mentre il più ampio indice Topix ha guadagnato l’1,10%.

Obbligazioni

Secondario italiano tendenzialmente sospeso per l’atteso referendum britannico sulla Ue. Poco dopo le 9 la forbice di rendimento tra Btp e Bund a dieci anni è ferma a 137 punti base, mentre il decennale dicembre 2025 remunera 1,42% da 1,36% ieri sera.

Valute & Commodities

Sterlina al record degli ultimi sei mesi contro il dollaro in un clima di crescente fiducia sulla permanenza di Londra nell’Ue. Sale anche l’euro, mentre soffre lo yen, tradizionalmente valuta rifugio.

Tornano a guadagnare i derivati sul greggio, dopo la temporanea battuta d’arresto a seguito dei dati settimanali Eia di ieri, che hanno messo in evidenza un decumulo inferiore alle attese delle scorte Usa.

Occhio al dato 

In Gran Bretagna, tiene banco il referendum su permanenza in Ue.

In Italia, Istat comunica i dati su fatturato e ordinativi all’industria ad aprile e commercio estero extra Ue a maggio.

Acea pubblica i dati sui veicoli commerciali in Europa a maggio.

A livello di zona euro, Markit pubblica la stima flash del Pmi manifatturiero, servizi e composito a giugno.

Dagli Usa occhio a nuove richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, stima flash del Pmi manifatturiero di giugno e leading indicator e vendita nuove unità abitative a maggio.

AdviseOnly

AdviseOnly è un sito che aiuta i risparmiatori a capire e a decidere come investire i propri risparmi. In AdviseOnly trovi idee d’investimento, l’esperienza di professionisti del settore e un'attiva community di migliaia di utenti

Articoli Correlati