Cosa Succede Oggi nel Mondo?

lisbona

A Eschborn si tiene il discorso del presidente della Bce, Mario Draghi, alla Deutsche Borse, mentre a Bruxelles è prevista l’audizione di Sabine Lautenschlager, membro del Comitato esecutivo Bce, alla Commissione Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo.

Si tiene oggi ad Amsterdam una riunione informale dei ministri dell’Interno Ue in cui si discuterà del mantenimento dell’area Schengen. Non è attesa alcuna decisione, ma terrà banco un acceso dibattito sull’argomento: la sfida di Bruxelles resta quella di salvare l’area di libera circolazione attraverso la piena attuazione di tutte le misure europee già decise. Il capo del Viminale, Angelino Alfano in un’intervista all’Huffington Post anticipa la posizione italiana: “Siamo contrari a passi indietro rispetto a Schengen, perché sarebbe un affossamento delle libertà faticosamente conquistate in decenni di integrazione”, e ribadisce il suo “sì ad un ferreo controllo delle frontiere esterne dell’Unione”.

La costa orientale degli Stati Uniti è stata colpita da una bufera che secondo gli esperti potrebbe aver causato fino a 850 milioni di dollari di danni, un impatto non da poco sul pil americano. Su tutta la costa est sono almeno 28 le vittime, la maggior parte causate da incidenti stradali.

Alle elezioni presidenziali in Portogallo, il candidato del centrodestra Marcelo Robelo de Sousa, 67 anni, vince al primo turno con il 52% dei voti.

Oggi la Commissione Europea pubblica il rapporto triennale sulla sostenibilità finanziaria dei Paesi dell’Unione.

In Italia

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha detto che non è la paura del terrorismo a rendere più forti populisti ed estrema destra nei Paesi dell’Unione Europea ma quella della crisi economica. Per questo, ha detto Renzi, la Ue deve concentrarsi sulla crescita e la lotta alla disoccupazione, e non focalizzarsi sul possibile sforamento delle regole.

Fabrizio Viola, amministratore delegato di Monte dei Paschi di Siena, si è detto felice per gli attestati venuti a vari livelli dalle istituzioni e ha ribadito che la banca prosegue nel percorso di rilancio. “Nel contesto di deciso miglioramento delle condizioni di mercato, le parole che in questi giorni le istituzioni, a diversi livelli, hanno espresso nei nostri confronti mi rendono
particolarmente felice per quanto viene autorevolmente riconosciuto alla nostra banca”, ha detto Viola in una nota diffusa dopo la chiusura dei mercati. Questo, prosegue, dimostra, ancora una volta, la solidità patrimoniale e finanziaria di Mps e la capacità del gruppo di saper affrontare e superare anche le sfide più complesse ed inaspettate.

Economia e mercati

Le esportazioni giapponesi a dicembre hanno registrato il calo più sostenuto da tre anni: secondo i dati del ministero delle Finanze, la contrazione è stata dell’8%su base annua – peggior risultato da settembre 2012 – complice il rallentamento della domanda cinese. In calo di 18,1% le importazioni su base tendenziale. Il risultato è stato un avanzo commerciale pari a 140,2 miliardi di yen contro 100 miliardi delle attese e dopo il rosso di 379,7 miliardi a novembre. Sull’intero 2015, le esportazioni giapponesi hanno segnato una crescita di 3,5%, il terzo incremento annuo di fila, mentre le importazioni sono scese di 8,7%, segnando la prima contrazione da sei anni.

Le borse dell’area Asia-Pacifico hanno chiuso in ripresa dai minimi di quattro anni sulla scorta delle parole del presidente Bce Mario Draghi e del rimbalzo dei prezzi del petrolio (sopra i 32 dollari al barile).

Borse asiatiche: Tokyo (Nikkei 225) + 0,9% Hong Kong (Hang Seng) +1,36%, Shanghai +0,75%, Taiwan +1,78%.

Borse Usa: Dow Jones +1,33%, Nasdaq +2,66%.

Borsa di Milano: Ftse Mib -0,10%, con spread BTP-Bund a 115,823 punti base.

Le altre Borse d’Europa: Parigi -0,11%, Madrid -0,38%, Francoforte -0,06%, Londra -0,01%.

Cambi: l’euro vale 1,0817 dollari USA (+0,19%).

#occhioaldato

Occhio oggi all’indice Ifo tedesco a gennaio

L’Istat diffonde i dati su fatturato e ordinativi dell’industria a novembre, commercio al dettaglio a novembre e commercio extra Ue a dicembre.

La Commissione europea pubblica il Public Finances Sustainability Report.