Cosa Succede se la Grecia Esce dall’Euro? Il Piano Segreto della BCE

Potete leggere l’intero articolo di Spiegel facendo click qui, noi vi riporteremo i passi fondamentali in Italiano:

All’oscuro di quasi tutto l’establishment politico greco, un piccolo gruppo di ufficiali dell’UE e del FMI avevano lavorato clandestinamente per mesi in preparazione di un crollo delle banche greche. Il loro piano segreto, noto come “Piano Z”, era un copione dettagliato che si focalizzava su come ricostruire le infrastrutture economiche e finanziarie in Grecia nel caso in cui questa avesse abbandonato l’Euro.

Il piano venne costruito da circa due dozzine di ufficiali divisi in piccoli gruppi alla Commissione Europea a Bruxelles, nella Banca Centrale Europea a Francoforte e al Fondo Monetario Internazionale a Washington. Gli ufficiali che hanno lavorato sul piano hanno insistito nel dire che non si trattava di una road-map per obbligare la Grecia ad uscire dall’Euro – ma, piuttosto, si trattava del contrario. Temevano che il rischio “GrExit” avrebbe portato il caso nei mercati finanziari europei, portando a corse agli sportelli in altre vacillanti economie dell’Eurozona e alimentando domande riguardo a quale sarebbe potuto essere il prossimo Paese ad essere costretto ad uscire dall’Euro.

Ma, all’inizio del 2012, molti di questi ufficiali credevano che fosse irresponsabile non prepararsi per un’uscita della Grecia. “L’abbiamo sempre detto: il nostro obiettivo è quello di tenerli nell’Euro” ha detto uno dei partecipanti al piano. “La probabilità che la Grecia esca dall’Euro è pari a zero ? No. Se sei alla guida di un’azienda e hai anche solo una probabilità del 10% che un evento del genere accada, allora ti prepari”