Dalla Silicon Valley alla Cina: le Innovazioni Più Rilevanti non Saranno nelle Internet Company

iot-boost

Volendo fare un parallelo, si potrebbe dire che Alibaba è la eBay della Cina, che Baidu è il Google cinese e Didi non è altro che la versione cinese di Uber. Ma ciò di cui voglio raccontare è la conferma della tendenza, già evidenziata nell’articolo “Le aziende della silicon valley si alleano con aziende tradizionali”.

 

Le notizie che arrivano dall’economia cinese vanno tutte nella direzione significativa che le innovazioni più significative si stanno sviluppando non nel settore delle “internet company”, ma piuttosto nei settori tradizionali come costruzioni, agricoltura, trasporti e finanza attraverso le grandi aziende. Le innovazioni di cui parliamo consistono in nuovi modelli di business, basate sui big data, social media e internet of things.

 

Cominciamo a dare un’occhiata a cosa sta succedendo in Asia. La più grande azienda di costruzioni e sviluppo residenziale cinese, Vanke, che ha partecipato a EXPO Milano 2015, ha deciso di creare centri urbani offrendo ai residenti un luogo composto di parchi, centri commerciali, scuole, intrattenimento, agenzie viaggi e servizi sanitari. Il tutto integrato attraverso internet e totalmente cablato.

 

La società assicurativa-finanziaria Pin An Insurance ha costruito un modello, per profilare i propri clienti per la valutazione del rischio, basato su informazioni raccolte 24 ore su 24 e sette giorni su sette, monitorando le attività sia fisiche sia on-line.

 

Un produttore di barche ha investito nel settore dei semiconduttori.

 

Senza dilungarci troppo negli esempi, ciò che è rilevante è che quasi tutte le grandi aziende cinesi che operano in settori tradizionali possono considerarsi anche aziende di internet e software. Il produttore di cellulari Xiaomi è anche leader nel settore dell’ Internet of Things (IOT).

 

Tencent Holding, società d’investimento fondata nel 1998 da due cinesi, attraverso la controllata WeBank, fornisce credito al consumo senza personale e uffici utilizzando il software WeChat, che tiene monitorati gli utilizzatori in maniera da assegnare un profilo di rischio.

 

La competizione economica tra Stati Uniti e Cina è solo all’inizio: il primo “Set” è stato vinto dal team di Silicon Valley avendo per primi rivoluzionato i settori dell’informazione, musicale, della distribuzione e della comunicazione. Il secondo “Set” sarà giocato nel campo della valorizzazione delle innovazioni di internet sui settori tradizionali: una partita che si prospetta molto difficile.