Deludono i Conti di Apple, in Spagna Rajoy Accetta il Mandato

apple

Nel mondo

Il primo ministro spagnolo in pectore Mariano Rajoy ha annunciato di avere accettato il mandato da re Felipe per chiedere la fiducia del Parlamento per la formazione di un nuovo governo, mettendo così fine a 10 mesi di stallo politico. Il dibattito che precede il voto di fiducia riprenderà oggi.

In Italia

L’Italia ha ricevuto la lettera con cui la Commissione europea chiede chiarimenti sulla legge di Bilancio. Lo ha detto il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, spiegando che in ogni caso “la manovra è stata definita in dettaglio e sarà mantenuta”. Bruxelles vuole chiarimenti sulle ragioni che hanno indotto l’Italia ad alzare il deficit fino al 2,3% del PIL nel 2017. Il governo si è appellato alle clausole per eventi eccezionali (spese legate ai migranti e alla ricostruzione delle zone colpite dal sisma) (Reuters).

L’Italia è pronta a mettere il veto sul bilancio Ue nel 2017 se i Paesi che resistono alla ricollocazione dei profughi non cambieranno atteggiamento. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi (Reuters).

I residenti di Goro e Gorino, nel Ferrarese, hanno alzato barricate per impedire l’arrivo di 12 profughe destinate a un ostello nella zona. Il prefetto di Ferrara, Michele Tortora, si è visto costretto a fare dietrofront e a non accogliere il pullman di migranti.

Accadde oggi

Il 26 ottobre del 1905 la Norvegia diventa indipendente dalla Svezia.

Economia e mercati

Apple ha riportato un calo delle vendite di iPhone per il terzo trimestre consecutivo. I conti del colosso di Cupertino nel quarto trimestre fiscale sono stati sostanzialmente in linea con le attese, con utili e ricavi in ribasso rispetto allo stesso periodo del 2015, rispettivamente del -19% e -9%. Le azioni hanno perso il 2%nelle contrattazioni after-hours dopo l’annuncio. In Cina i ricavi sono crollati di circa il 30%.

Sale leggermente la fiducia dei consumatori francesi in ottobre: l’indice elaborato dall’istituto di statistica francese (Insee) si è attestato a 98 punti dai 97 di settembre.

In Germania invece l’umore dei consumatori tedeschi si deteriora leggermente in vista del mese di novembre. L’indice calcolato dal Gfk è sceso a 9,7 da 10,0 del mese precedente.

In Australia, l’inflazione è salita oltre le attese nel terzo trimestre: +0,2% su trimestre, contro stime di +0,5%.

Quest’estate sui mercati c’era il timore che la decisione della Gran Bretagna di lasciare l’UE potesse innescare una contrazione delle condizioni finanziarie e mandare fuori strada la ripresa di tutta la zona euro. In realtà per ora la Brexit non ha creato danni sui mercati europei: la decisione della Gran Bretagna non sembra aver creato un effetto domino spingendo altri Paesi a uscire dall’Unione. Come mostra il grafico, la volatilità implicita è aumentata ovunque nel periodo che ha preceduto e seguito il referendum, ma poi la situazione si è tranquillizzata.

Secondo le analisi di Goldman Sachs, la debolezza del renminbi potrebbe spingere gli investitori cinesi a investire in oro per preservare il valore dei loro asset rispetto al dollaro.

Nel mese di agosto l’indice destagionalizzato degli ordini all’industria ha segnato un +10,2% rispetto al -10,4% (rivisto) di luglio, rende noto Istat.

Occhio al dato

In Italia, Istat comunica le vendite al dettaglio di agosto e i risultati economici delle imprese nel 2014.

Dagli USA arrivano la stima di scorte all’ingrosso e la bilancia commerciale a settembre, al stima flash dell’indice PMI servizi e composito di ottobre, i dati sulla vendita di nuove case a settembre e le scorte settimanali di prodotti petroliferi EIA.