Designer di Gioielli Estrosi ed Esotici, Intervista a Erika Peña

erica pena

Originaria della Repubblica Dominicana, cresciuta in Florida e poi trapiantata a Bali, Erika Peña è una designer di gioielli ormai di successo, che ha saputo trasmettere la sua vena multiculturale e artistica in fantastiche creazioni, da eccentriche collane a vistosi orecchini colorati.

Le linee da lei create sono diventate di tendenza grazie al web (più di 15 mila utenti seguono il suo profilo su Instagram) e con l’aiuto di famosissime dive che le hanno indossate, Beyoncé per fare un esempio.

Abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Erika e di farci raccontare qual è il processo creativo che si nasconde dietro al bozzetto di un gioiello, gli obiettivi raggiunti di cui è orgogliosa e i progetti che non vede l’ora di realizzare.

Quando è nata la tua passione per i gioielli?
“Avevo quattro anni appena quando sono stata catturata per la prima volta da alcuni gioielli tribali. Anche se piccolina, è stato a quest’età che ho deciso di voler diventare una designer”.

Quando e perchè hai deciso di trasformare la tua passione in un lavoro?
“Mia madre ancora oggi mi racconta di quando, da piccola, le dicevo di voler diventare una fashion designer, quindi è praticamente da tutta una vita che sognavo di far diventare la mia passione un lavoro. Così, una volta diplomata, mi sono iscritta alla Parsons School of Design di New York”.

Quando hai inaugurato la tua attività?
“Ho lanciato la mia prima linea di gioielli nel 2006. Ho comprato una lampada fatta di conchiglie a Bali e l’ho poi trasformata in modelli di orecchini composti di conchiglie”.

IMG_7140

Quali sono le caratteristiche che rendono le tue creazioni uniche?
“Cerco di disegnare gioielli stupefacenti, pezzi one-of-kind. Voglio che le mie clienti si sentano potenti e come delle dee con i miei gioielli addosso”.