Dopo Musk, anche gli Emirati Arabi Uniti Vogliono Colonizzare Marte

Shaikh-Mohammad-Bin-Rashid-Al-Maktoum-34475

Elon Musk non è l’unico a voler costruire una città su Marte. Ora, anche gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato di voler colonizzare il pianeta rosso.

Lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, attuale Primo Ministro e Vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti nonché emiro di Dubai, ha illustrato il progetto Mars 2117 in una serie di tweet pubblicati il 14 marzo sul social.

tweet 1

Il progetto Mars 2117 vede la costruzione di una mini-città, con strutture chiaramente ispirate alla capitale degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabi, abitata in futuro da ricercatori provenienti da tutto il mondo.

“Questo è un seme che stiamo piantando oggi, i cui frutti saranno portati avanti dalla passione per la scienza e l’avanzamento delle conoscenze umane delle nuove generazioni”.

tweet 2

Stando a quanto detto da Mohammed bin Rashid Al Maktoum, sarà la cooperazione internazionale il segreto di questo progetto dalla durata centenaria. Voci di corridoio vogliono che dietro alle parole “collaborazione internazionale” si nasconda il nome di Elon Musk, conosciuto non solo perchè proprietario di Tesla Motors, ma anche perchè fondatore di SpaceX, azienda aerospaziale che ha come unico scopo lo sbarco su Marte.

tweet 3

Nell’ottobre del 2016, il miliardario statunitense aveva pronunciato parole che sembrano anticipare i tweet pubblicati oggi dallo sceicco degli Emirati Arabi Uniti:

Musk vorrebbe quindi colonizzare Marte con navicelle appositamente create da SpaceX. Quando il primo viaggio? Tra 2018 e 2024, ben 10 anni prima della simile missione spaziale pianificata dalla NASA.

 

tweet 4

Una cosa per adesso è certa: sia Al Maktoum che Musk non riusciranno a colonizzare il pianeta rosso da soli. Mai, come in questo caso, il detto “l’unione fa la forza” potrebbe essere il segreto della riuscita di Mars 2117.