Ecco una Classifica delle Calorie in Agguato nei Vari Paesi Durante il Natale

natale

Si sa, le celebrazioni natalizie sono un’occasione per stare in famiglia e festeggiare tutti insieme, ma anche per godere dei piaceri della tavola. Avete mai pensato a quante saranno, piatto per piatto, le calorie in agguato dal pranzo di Natale al cenone di Capodanno?

Secondo una ricerca, la cena di Natale nel Regno Unito e in Irlanda è da considerarsi seconda al mondo, in termini di potere calorico. Qualcosa come 3.289 calorie sono tipicamente consumate attraverso le tipiche portate: un cocktail di gamberetti come antipasto, arrosto con tutte le guarnizioni, il tipico Christmas pudding e mince pies, innaffiate con vino e birra. Decisamente troppe calorie, se pensiamo che il Servizio sanitario nazionale raccomanda un consumo giornaliero di 2000 calorie per un adulto medio, anche se le esigenze individuali variano a seconda dell’età, del sesso e l’attività fisica.

mappa

Gli Stati Uniti hanno vinto il titolo per il più calorico pranzo di Natale per sole due calorie, e la Francia, la Germania, il Brasile e la Croazia sono rientrate nella top 10.

La Lituania è stato incoronato come il più sano paese europeo da treated.com, che ha analizzato i pasti durante le tipiche feste di Natale in 28 paesi diversi. La sua cena della Vigilia, costituita da 12 piatti, può sembrare stravagante, ma trattandosi di un pasto religioso, tende a contenere tradizionalmente pesce e verdure e niente carne, latticini o alcool.

Il Giappone si è guadagnato il titolo assoluto di minor consumatore di calorie in media, anche se, a ben vedere, la moderna tendenza di mangiare una scatola pasto KFC difficilmente può essere descritta come sana.

classifica

Altre tradizioni includono zuppa di pesce di Natale in Repubblica Ceca, i gamberi alla brace in Australia, la zuppa di cozze in Italia e dolci allo zafferano in Norvegia.

Per tutti coloro che desiderano eliminare qualche caloria dal loro pasto, treated.com consiglia di utilizzare olio d’oliva al posto del grasso d’oca per le patate arrosto e evitare i tipici rotolini ai wurstel.
Per chi invece non è disposto a sacrificare le guarnizioni, il sito consiglia di riempire il piatto con le verdure inizialmente, in modo da consumare meno carne, carboidrati e condimenti.