Exor, Torna a Respirare Grazie a Fiat Chrysler

Exor

Exor ha revisionato i dati contabili del primo trimestre 2014, come conseguenza della modifica della contabilizzazione da parte di Fiat di una parte dell’acquisizione del 41,5% di Chrysler. E’ quanto comunica la societa’ in una nota, specificando che la revisione comporta una variazione del risultato consolidato netto di Exor, che passa da una perdita di 83,2 milioni di euro a una perdita di 38,1 milioni, e del patrimonio netto attribuibile ai soci della controllante del gruppo Exor, che passa da 7.316,5 milioni di euro a 7.293 milioni. Non ha subito variazioni la posizione finanziaria, data la natura non monetaria della rettifica.

I dati Audi

Nuovo record di vendite per il marchio Audi: nel primo semestre del 2014 la casa tedesca ha piazzato sul mercato oltre 869mila auto, l’11,4% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e mai tante prima d’ora. La consociata Volkswagen – come del resto anche la concorrenza di Daimler e Bmw – continua ad approfittare della forte domanda di berline e fuoristrada sui mercati statunitense e cinese. Tornano inoltre a crescere anche le vendite in Europa, soprattutto per la compatta A3 e i modelli A6, A7, A8 e la Q7, ha precisato il responsabile vendite Luca de Meo. «Siamo ottimisti anche per i prossimi mesi», ha scritto Audi, che per il 2014 si attende un nuovo record di vendite.