EXPO 2015, i 10 Padiglioni da non Perdere Secondo Smartweek

Il pezzo forte di Expo 2015. Se andrete a visitarlo in pieno ottobre probabilmente non lo apprezzerete abbastanza, ma per chi è entrato nella struttura austriaca in pieno agosto non c’è da chiedersi perché questa sia stata paragonata più volte a un’oasi. Il padiglione dell’Austria è di fatto un bosco, con tanto di escursione termica dentro-fuori/bosco-decumano vicina ai 5 gradi. Tutto meravigliosamente dovuto all’effetto delle piante che, dati alla mano, producono circa 63 kg di ossigeno all’ora. Una boccata d’aria fresca, insomma, per chi vuole trovare un attimo di pace dai ritmi forsennati della visita all’esposizione.

Manca ormai poco più di un mese alla chiusura di Expo 2015, l’esposizione universale in tema alimentare in svolgimento a Milano dal 1 maggio scorso. Il prossimo 31 ottobre, infatti, la superficie di 110 ettari adibita per la manifestazione chiuderà i battenti, lasciando spazio agli inevitabili strascichi polemici sul recupero e sul riutilizzo della zona, che probabilmente diventeranno tema caldo per quanto riguarda la campagna elettorale in vista della tornata in programma nel 2016 nel capoluogo lombardo.

Nonostante però la manifestazione quest’estate sia stata letteralmente presa d’assalto da turisti provenienti da tutto il mondo (si stimano i 20 milioni di visitatori complessivi entro il termine), ci sono ancora un sacco di persone che nel sito espositivo non hanno ancora messo piede. Un po’ spaventati dal grande afflusso di gente e un po’ fiduciosi nell’evitare il caos degli ultimi giorni, molti italiani hanno deciso di aspettare gli ultimi giorni per visitare Expo.

Per loro, e per tutti coloro che avessero voglia di recarsi all’esposizione senza perdersi in fronzoli, Smartweek consiglia i 10 padiglioni più belli di Expo 2015.

Photo credits: Tobia Belluzzi