Facebook Cambia Algoritmo E Sono Dolori. O Forse No?

Andando al di là del meccanismo di funzionamento dell’algoritmo scopriamo come questo sia stato modificato con un focus particolare agli investimenti pubblicitari. Scelta discutibile, senz’altro. Ma forse non del tutto inopportuna, considerata la mole di dati da gestire quotidianamente pubblicata e in larga parte “persa”. Sia come sia, la decisione ha fatto infuriare molti detentori di brand importanti, già avvezzi al social media marketing e con buona padronanza della propria clientela al loro interno. Se da un giorno all’altro molti di loro vedono una decrescita importante nel numero di utenti attivi nelle proprie pagine, è sintomo che la loro visibilità organica, come è tecnicamente detta, va declinando.

Le principali novità del nuovo Edgerank sono tre: Story Bumping, Last Actor e Chronology by Actor. Con lo story bumping ora Facebook promuove portando “in alto” le notizie più rilevanti che ci siamo persi quando non eravamo connessi nel momento di pubblicazione. Last Actor invece serve a dare peso alla cronologia delle interazioni, dando più importanza alle ultime 50 azioni compiute. L’ultima novità, chronology by actor è una funzione utile a mostrare in ordine cronologico un evento live nel newsfeed. Cambia l’esperienza dei community manager, che ora si trovano a dover gestire un mutato livello di raggiungimento pagine, non sempre inferiore, oltre che un diverso tipo di contenuti.