Fika: Come gli Svedesi si Prendono una Pausa dal Lavoro

Fika 2

Avete già sentito parlare della Fika in Svezia?  La parola si presta a facili ironie, ma non è come sembra. In Svezia la Fika è una tradizione consolidata per ridurre lo stress da lavoro. La fika è l’equivalente del tè del tardo pomeriggio che gli inglesi amano sorseggiare tra amici. Per molti svedesi, la fika rappresenta la parte migliore della giornata. Non è una scusa per una riunione, né un pretesto per non lavorare, ma una pausa che si prende più volte al giorno, solitamente attorno alle 10:00 e alle 15:00, per sorseggiare un caffè o un’altra bevanda calda in compagnia dei colleghi.

Fika è un verbo svedese che significa “uscire a bere un caffè”, solitamente accompagnato da un dolce. La parola è un esempio dello slang del XIX secolo dove le sillabe di una parola vengono invertite: fika deriva in effetti da kaffi, termine svedese arcaico che indica il caffè. Nella parte settentrionale della Svezia e in alcune aree rurali, fika può significare il caffè preso da solo, senza nient’altro: Ta en kopp fika significa “bere un caffè”.

La Svezia è tra i maggiori consumatori di caffè al mondo e la pratica di prendere una pausa caffè è molto importante nello stile di vita svedese. Fare fika in Svezia, per la maggior parte delle persone, si traduce nel sorseggiare una qualsiasi bevanda calda e comunque non alcolica, magari degustando biscotti, dolcetti e torte, come ad esempio la Kladdkaka o i Muffins.

Prendere una pausa aiuta a combattere lo stress da lavoro, non si tratta di tempo perso. Prendersi una pausa migliora la propria salute e reattività mentale, condizione necessaria per essere più produttivi sul posto di lavoro. Molteplici ricerche hanno dimostrato che riposare è necessario per avere maggiore lucidità di giudizio. Prendersi delle pause durante l’orario lavorativo è essenziale, dato l’aumento del numero di persone che lavorano davanti al computer, gli esperti, hanno stabilito regole specifiche per questa categoria: almeno 15 minuti di pausa ogni 120 minuti di lavoro continuativo davanti allo schermo. Il programma EyeDefender, ad esempio, permette di pianificare pause al pc ad intervalli regolari decisi dall’utente. L’obiettivo è evitare di stare troppo tempo consecutivo davanti lo schermo e stancare gli occhi.

Secondo Viveka Adelsward, professoressa della Linkoping, la fika aumenta la produttività sul lavoro. Durante la pausa le gerarchie sociali sembrano scomparire e ciò comporta che i lavoratori svedesi risultano essere fra i meno stressati al mondo. Va notato, inoltre, che in Svezia lo stipendio medio procapite e la soddisfazione generale della vita rimangono alti rispetto al resto d’europa. I benefici della fika sono talmente evidenti che diversi imprenditori svedesi stanno cercando di esportare questa consuetudine anche in altri paesi.