Futuro Imprenditore? 10 Domande Per Validare la Tua Idea di StartUp

startupideas

Avete un’idea da un milione di dollari nella testa, che aspetta solo di essere implementata e vi state chiedendo se porterà del profitto o se è un’idea senza effettivo potenziale? Questa domanda è quella che ferma molti aspiranti imprenditori prima ancora di cogliere l’occasione e lanciare le loro iniziative. Fortunatamente, è possibile fare una previsione sulle probabilità di successo o fallimento della vostra idea, valutandola prima di andare avanti con essa.

Qui ci sono 10 utili domande da porsi che possono aiutare a convalidare la propria idea – prima di impegnare tempo, denaro o altre risorse per il suo lancio.

1. Qual è il bisogno che volete soddisfare?

E’ la domanda più importante. Se non riuscite ad indicare chiaramente il bisogno che i vostri prodotti o servizi vogliono soddisfare, probabilmente non avete un’idea di successo.

2. Come altri hanno tentato di soddisfare questo bisogno, e perché le loro soluzioni hanno avuto successo o sono fallite?

C’è molto che si può imparare da coloro che vi hanno preceduto e, magari, fallito. Ricordate la Apple con Xerox e l’interfaccia grafica ?

3. Chi sono i vostri principali competitor?

Avere concorrenti non è una brutta cosa – significa che esiste un mercato. Tuttavia, sapendo ciò che dovrai affrontare, come un mercato sovraffollato o uno in cui i consumatori hanno una forte affinità per il marchio dominante, il mercato può essere più difficile da penetrare. Raccogliendo più informazioni, saprai come affrontare tutte le sfide.

4. Avete fatto un’analisi SWOT?

L’analisi SWOT ti permetterà di capire i punti di forza, debolezza, le opportunità e le minacce che la tua idea ha, chiarendo al meglio il rischio complessivo per arrivare al successo.

5. Avete accesso alle varie risorse necessarie per avviare il vostro business?

Non c’è bisogno di essere ricchi per avviare un business, quello naturalmente aiuta, ma quello di cui avrete davvero bisogno è una combinazione di tempo e denaro, a seconda della portata della vostra idea. Se non avete modo di accedere a tutto il necessario (tempo o denaro), è meglio mettere l’idea in stand-by fino a quando tutte le risorse, o almeno in parte, saranno disponibili.

6. Avete un mentore o un consulente che potete consultare?

Certo, si può fare da soli se si deve, ma quando si inizia una nuova attività, il parere di altri imprenditori in business simili possono essere necessari per evitare spese inutili o passi falsi.

7. Qual è la dimensione del mercato che acquista il vostro prodotto o servizio?

Se non si conosce la dimensione del mercato, ahimè le ricerche da fare sono ancora molte. Infatti, capire quante persone potrebbero aver bisogno della vostra idea – e che sono disposti a pagare per questo – vi aiuterà a determinare se l’idea di base è praticabile.

8. Avete raggiunto i potenziali clienti per il feedback?

Ottenere un feedback, attraverso questionari o interviste, prima di investire ulteriori soldi può aiutare ad evitare la creazione di un prodotto o un servizio che nessuno vuole davvero e che il mercato non riconosce come necessario (l’Apple Newton vi dice qualcosa?).

9. Avete distributori o partner per aiutarvi a soddisfare la domanda?

Una volta che avete dei potenziali clienti (paganti), avrete bisogno di raggiungerli con il vostro prodotto e soddisfare così la domanda. Avete dei partner o accordi con il canale distributivo oppure il denaro necessario per farlo da soli?

10. Come vi vedono gl’ investitori, la vostra idea può realizzare profitto?

Se volete che gli altri si mettano al vostro fianco per aiutare il vostro business a crescere, dovrete saper ben spiegare come possono trarre beneficio da ciò.

Certo, queste non sono le uniche domande che vi dovete porre e, certamente, ci vorrà un po’ di tempo per trovare tutte le risposte ma, una volta ottenute, si dovrebbe avere un quadro migliore sulla validità della vostra idea di business. Insomma, se passa (anche) questo test, provateci! In caso contrario, continuare a pensare – la vostra prossima idea potrebbe essere quella che cambia il mondo.