Gaza, Tutti i Numeri dell’Ultima guerra tra Hamas e Israele

Israele

La tregua di 72 ore tra le fazioni palestinesi della Striscia di Gaza e Israele regge. Al Cairo le delegazioni stanno negoziando un’intesa che porti finalmente un po’ di pace in quei tormentati territori. Le distanze tra le controparti sono però abissali. I mediatori egiziani hanno tentato di far estendere la tregua fino a lunedì prossimo, ma Hamas ha posto il suo niet. Prima vuole garanzie certe. Ovvero: riapertura dei valichi con l’Egitto e fine del blocco economico che da anni soffoca la Striscia. Dall’altra parte il governo israeliano chiede la smilitarizzazione di Gaza. Il premier Benjamin Netanyahu è stato chiaro: “La comunità internazionale deve legare la ricostruzione al disarmo di Hamas che sfrutta i morti tra la popolazione come strumento di pubbliche relazioni”. L’idea in cantiere è quella di consegnare la Striscia nelle mani del leader di Al-Fatah, Abu Mazen. Ma è difficile. Il rischio che la tregua salti da un momento all’altro è concreto.

I NUMERI DELLA GUERRA – Come sempre alla fine di ogni conflitto si stilano dei bilanci: morti, prigionieri, edifici distrutti. E i numeri dell’operazione israeliana “Margine Protettivo“, iniziata l’8 luglio, sono impressionanti:

29 giorni di combattimenti;

1.867 morti e 9.563 feriti nella Striscia di Gaza (informazioni delle autorità di Gaza)

– il 40% delle vittime, stando a fonti mediche, sono bambini (429), donne (243) e uomini con più di 60 anni (70)

64 militari israeliani caduti (bilancio esercito israeliano)

2 civili israeliani e un cittadino della Thailandia morti in Israele a causa del lancio di razzi e colpi di mortaio (informazioni autorità israeliane)

171 civili israeliani assistiti dal servizio sanitario di soccorso Magen David Adom

13 palestinesi uccisi in scontri con le forze israeliane in Cisgiordania (B’Tselem)

4.800 obiettivi colpiti da Israele nella Striscia di Gaza (informazioni esercito israeliano)

1.724 case completamente distrutte a Gaza e 8.800 parzialmente distrutte con decine di migliaia di sfollati (ministero dell’Informazione palestinese)

270.000 sfollati di Gaza accolti in 90 scuole gestite dalle Nazioni Unite

3.356 razzi lanciati contro Israele da Hamas, Jihad Islamica e altri gruppi armati (dati militari)

578 razzi intercettati dal sistema Iron Dome

130 razzi lanciati dalla Striscia di Gaza sono caduti all’interno dell’enclave palestinese (dati militari)

– il 90% degli 1,8 milioni di abitanti di Gaza sono senza elettricità dopo che è stata colpita l’unica centrale della Striscia.