Giovane e Talentuosa Designer di Gioielli, Intervista a Maria Vittoria Paolillo

maria vittoria paolillo

Nata e cresciuta a Roma, 28 anni di età, Maria Vittoria Paolillo si può definire come una fra le più giovani e talentuose designers di gioielli in Italia: i suoi set di anelli, conosciuti non solo sul web, hanno conquistato anche il mondo della moda, tanto da prender parte alla passerella della famosa maison Trussardi lo scorso settembre. Il talento di Maria Vittoria non passa inosservato nemmeno su Instagram: oggi la ragazza vanta un seguito di ben 110 mila followers.

Abbiamo avuto la fortuna di scambiare quattro chiacchiere con la designer per farci raccontare la sua storia, come è arrivata al successo e quali i progetti che non vede l’ora di realizzare. Lasciamo a lei la parola.

Quando nasce la tua passione per i gioielli?
“La mia passione per i gioielli nasce da piccola: la mia è una famiglia che da 160 anni è nel mondo dei preziosi. Io faccio parte della quinta generazione! Quando ero bambina ero solita giocare con le pietre preziose tra gli uffici di famiglia. Da lì nasce questa passione. Finito il liceo, ho deciso di seguire la strada intrapresa dai miei genitori: ho iniziato a seguire dei corsi specifici sulle pietre preziose, degli studi sulla gemmologia. Negli stessi anni ho iniziato a lavorare nel negozio di alta gioielleria della mia famiglia. Dopo solo un anno, però, avevo circa 20 anni, ho deciso di iniziare a lavorare su un brand tutto mio, un brand giovanile e con dei pezzi indossabili anche da miei coetanei”.

Quando hai inaugurato il tuo brand MVP?
“Ho creato il mio marchio nel 2011, ormai 6 anni fa. Con l’inaugurazione, ho lanciatoo la mia prima collezione. Ero ovviamente alle prime armi quindi diciamo che, ad oggi, è andato tutto a crescere. Le collezioni sono sempre migliori, ma con la stessa qualità e manifattura orafa romana”.

mvpcreations

Quali sono le caratteristiche che rendono le tue creazioni uniche?
“Oltre al Made in Italy e alla qualità dei miei gioielli, penso che il design sia la caratteristica che rende le mie creazioni uniche. Quando ho inaugurato il mio brand, il primo oggetto che ho disegnato è stato un set di anelli, nato con la concezione di metterli su tutte e 5 le dita della mano, cosa che all’epoca era piuttosto insolita. All’inizio, proprio perchè il concept dietro alle mie creazioni era poco comune, era difficile vendere il prodotto. Poi grazie ad una strategia comunicativa, il supporto di un ufficio stampa e la qualità dei prodotti, le persone hanno iniziato ad apprezzare il concetto dei 5 anelli. Oggi vendo solo set di anelli. Sono riuscita a creare il simbolo identificativo del mio brand: chi conosce MVP conosce il set dei 5 anelli”.