Giovane e Talentuosa Designer di Gioielli, Intervista a Maria Vittoria Paolillo

Qual è il processo creativo che si nasconde dietro al design di un gioiello?
"Il processo creativo è molto lungo. Il gioiello viene inizialmente pensato: ideo il mio prodotto cercando, viaggiando, guardando tanto. Il design viene prima messo su carta, da me o da altre disegnatrici che lavorano con me. Se il prodotto è fin troppo complesso, viene creato anche un disegno digitale, oltre che cartaceo. Dopo di che viene creato un prototipo e viene testato: se l'anello calza bene sulla mano, allora si crea una gomma dello stesso e si avvia la produzione. Seguono processi di galvanizzazione, colorazione, e tanti altri passaggi tecnichi che porteranno poi alla realizzazione del prodotto finale".

mvp

Dove trovi ispirazione per la realizzazione delle tue collezioni?
"È una domanda a cui riesco difficilmente a rispondere. Non sfoglio riviste o cerco immagini su internet, io lavoro molto di nottte. Mi metto li, davanti a un foglio di carta bianca, e inizio a pensare: sulla base di quello che già è il mio prodotto, i 5 anelli, cerco di innovare e creare un prodotto che possa piacere. Ogni anno cerco di creare una forma che sia sì geometrica, ma che, grazie all’utilizzo di materiali differenti, sia innovativa. Viaggio molto, guardo le tendenze quindi cerco di prevedere quello che può funzionare o meno sul mercato, ma raramente mi trovo a guardare su internet: non vorrei mai creare un prodotto simile ad un altro".

Quali sono gli obiettivi raggiunti di cui vai fiera?
"Sicuramente sono orgogliosa di aver creato un prodotto conosciuto nel settore: questa penso sia la mia più grande soddisfazione. Inoltre, un traguardo per me molto importante è stato quello di aver collaborato con il marchio Trussardi: da sempre amo il mondo della moda, e nel 2016 ho avuto la fortuna di disegnare i gioielli per la sfilata della maison. Il progetto è poi andato avanti per tutta la stagione 2016/2017".

mvp 2

Quali sono invece i piani per il futuro?
"Sicuramente continuare con il mio brand di gioielli e, parallelamente, quello di essere una influencer e una consulente: da 1 anno e mezzo a questa parte sto lavorando e collaborando con importanti aziende di moda e voglio continuare a coltivare anche questo settore. Nel futuro vorrei certamente portare avanti la mia linea ma anche disegnare per qualche azienda di moda. Magari non solo gioielli, ma anche prodotti, cosa che sto già facendo ma che per scaramanzia non voglio ancora rivelarvi (ride)."

Quali i consigli che ti senti di dare a chi, come te, vorrebbe intraprendere una propria attività?
"Avere tanta passione e costanza, credere tantissimo in quello che si fa. Il mondo della moda è assolutamente difficile, soprattutto quello del gioiello, è una nicchia molto ristretta. Bisogna credere nella propria passione: sarà un percorso lungo, pieno di tanti ostacoli, ma alla fine riuscirete a raccogliere i frutti del vostro duro lavoro".

Quanto i social e il web sono importanti per te quanto per la diffusione del tuo brand?
"I social mi hanno cambiato la vita, in tutti i sensi. Dal punto di vista lavorativo, il mio profilo Instagram è diventato a tutti gli effetti il più grande canale di diffusione del mio prodotto. Dal momento in cui ho iniziato a lavorare con i social, le mie vendite sono aumentate del 70/80%. Il prodotto, attraverso il web, ha raggiunto il mondo intero. La mia forza sta nell'unire la mia immagine al mio prodotto. La vita sui social implica molto lavoro, fare viaggi e tanti contatti con le aziende. Ma, se non ci fossero stati i social, probabilmente oggi non avrei così tanto successo".