Google, Ecco l’Ultimo Tool per la Realtà Aumentata

tango

Si sente spesso parlare di realtà aumentata, soprattutto nei videogiochi. Dopo il successo di Pokemon Go, molte aziende dell’industria tech stanno lavorando per rendere i loro dispositivi sempre più all’avanguardia e applicabili in tutti i momenti della vita quotidiana.

Tra questi, una delle peggiori incombenze è mettere in ordine l’eterno caos che aleggia nelle camere da letto. Ma se esistesse uno strumento in grado di far apparire ciò che non esiste?

Nessun problema, Google ha pensato anche a questo. Con il suo ultimo tool, denominato Tango, è possibile realizzare delle scansioni di un ambiente per creare delle mappe in 3D visibili sullo smartphone.

Con le sue caratteristiche tecnologiche, Google ha sfruttato la sua nuova invenzione per permettere a chiunque di visitare musei e negozi, ma anche viaggiare comodamente dal proprio divano. L’occorrente necessario è tutto nello smartphone, basta semplicemente installare il tool.

La buona notizia per i giovanissimi che non ne vogliono sentire di tenere in ordine la propria stanza è che Tango è in grado di eliminare dalla scansione dello spazio tutti gli oggetti compromettenti o fuori posto. Che volere di più?

Il suo successo incredibile ha convinto tutti i produttori di smartphone a progettare i prossimi modelli già con l’integrazione per la realtà aumentata. Tra i primi ad averci pensato c’è Asus, che sta programmando l’uscita dell’ultimo ZenFone, compatibile sia con la AR (Augmented Reality, ndr) sia con la realtà virtuale.

Non ci resta che aspettare e vedere fino a che punto i produttori di smartphone possono arrivare. Nel frattempo guardate il video sottostante per vedere come funziona.