Google Pixel, lo Smartphone Nato dalla Collaborazione di Google e Verizon

pixel-2

Oggi è il 4 ottobre. Tutti aspettavamo questo giorno. È infatti dai primi di settembre che Google porta avanti una campagna pubblicitaria “fantasma” dove venivano solo tracciati i contorni di quello che sembrava uno smartphone. L’unica certezza che veniva fornita era la data di rilascio della novità: il 4 ottobre.

Il mistero però è stato svelato da Carphone Warehouse ieri, un giorno in anticipo rispetto alla presentazione ufficiale prevista in live streaming direttamente dal teatro espositivo di San Francisco (alle 18:00, ora italiana): si chiama Google Pixel ed è stato progettato e prodotto in collaborazione con il noto operatore americano Verizon Wireless.

pixel-1

Il Google Pixel sarà disponibile in tre diverse colorazioni: blu, bianco e nero. Sul retro la “G” e la fotocamera con flash, a destra il pulsante di accensione e di regolazione del volume, a sinistra lo slot per la nanosim. Le dimensioni del display saranno di 5 pollici per il Google Pixel e di 5,5 pollici per il Google Pixel XL, con panelli AMOLED e vetro Gorilla Grass 4 a risoluzione fullHD (1920X1080) per il Pixel e risoluzione QHD (2560X1440) per il Pixel XL. Entrambi i dispositivi saranno equipaggiati con il SoC Qualcomm Snapdragon 821, 4GB di RAM e due tagli di memoria disponibili, 32 o 128 GB di storage. Per quanto riguarda le batterie, Google Pixel dovrebbe montare un’unità di 2770 mAh mentre per il più grande Pixel XL aumenta di voltaggio, 3450 mAh.

pixel-3

In aggiunta, viene pubblicizzato anche Google Allo (piattaforma di messaggistica lanciata poco fa) e Google Duo (una valida alternativa di Skype) insieme a Google Assistant, al sistema di ricarica tramite USB tipo C e al ritorno delle Live Cases (la personalizzazione della cover era stata già lanciata in precedenza da Google ma per il Nexus 5X, il 6P e il 6).

Ci basta solo seguire la presentazione in diretta internazionale su Google.com per scoprire se saranno effettivamente queste le caratteristiche di Google Pixel. Se le notizie diffuse in anteprima verranno confermate, Google potrebbe imporsi sul mercato come uno dei principali competitors dei già affermati Samsung e Apple, in questo che non sembra essere un periodo positivo per le due potenze della telefonia.