Grazie a #GivingTuesday, Facebook si Improvvisa Piattaforma di Fundrising di Beneficienza

fundraising

Se vi trovavate negli Stati Uniti, ieri aprendo Facebook avrete notato una grande slide pubblicitaria per #GivingTuesday, un’associazione no-profit che ormai da cinque anni a questa parte cavalca l’onda dei fenomeni commerciali del Black Friday e del Cyber Monday per fare un po’ di beneficenza.

Quest’anno i membri dell’associazione hanno deciso di fare le cose più in grande. Infatti, grazie ad una partnership appena avviata con Facebook, tutti gli utenti attivi sul social network potranno fare un gesto caritatevole dal proprio smartphone con pochi semplici click.

Un concept molto più semplice di altre iniziative di successo ma più “appariscenti”, ad esempio la recente Ice Bucket Challenge che raccolse 100 milioni di dollari per la ricerca medica sulla SLA. GivingTuesday si propone semplicemente di far leva sull’empatia dei singoli, i quali potranno donare la quantità che preferiscono all’associazione o ente di beneficenza che più desiderano. Niente campagne di raccolta fondi vendendo panettoni o biscotti, e niente telefonate insistenti da parte di fundraisers o iscrizioni mensili ad associazioni varie.

Solo il tempo di una condivisione, gesto immediato che chiunque degli 1,8 miliardi utenti di Facebook potrebbe eseguire in qualsiasi momento.

givingtuesdat

Sappiamo che quando la gente condivide le proprie storie e le unisce al gesto di donare, succedono cose straordinarie” ha affermato John Cantarella, il direttore delle partnership sociali di Facebook.

Dire ai propri amici quanto e per cosa si ha donato, piuttosto che altre cose futili, può veramente servire per diffondere la cultura della beneficenza.

“La gente di solito non parla di ciò che dona. Pensano tutti a condividere quanti chilometri hanno corso o cosa hanno ordinato per pranzo ma non quello che hanno dato alle associazioni no-profit, ma stiamo notando recentemente un cambio di tendenza” ha detto Asha Curran di GivingTuesday. Ha fatto inoltre notare che le donazioni online sono cresciute complessivamente del 9% lo scorso anno, e sono aumentate del 52% durante il GivingTuesday.

L’anno scorso 700.000 persone hanno donato 116 milioni di dollari durante questa giornata.

Per il momento solo le associazioni di base statunitense possono ricevere i fondi donati dagli utenti, in quanto il tool è disponibile solo negli USA. Facebook si propone come intermediario di questa transizione, trattenendo solo il 5% dell’ammontare raccolto per coprire le spese organizzative.