Guerre Stellari tra le “Stelle” Nascoste

star wars

Nei film di “Star Wars” ci sono sempre stati camei segreti di celebrità. Come da tradizione, dunque, anche “Il Risveglio della forza” non ha fatto eccezione.

Il cast dell’attesissimo, e da poco uscito, settimo episodio della saga è un connubio vincente di interpreti provenienti dal piccolo schermo, attori pescati dalle più varie serie TV, film d’azione e fantascienza e mondo della musica.

Ad esempio Simon Pegg, interprete e co-sceneggiatore del prossimo “Star Trek Beyond” interpreta Unkar Plutt su Jakku, mentre lo 007 Daniel Craig veste i panni di uno “stormtrooper”.

007

Nel ruolo di Snap Wexley, combattente della Resistenza, troviamo l’attore Greg Grunberg (Melrose Place, Baywatch, Lost, Dr House, CSI e Criminal Minds). Un altro interprete che il regista prende in prestito da “Lost” è Ken Leung, nei panni del ribelle Admiral Statura. I fan dei film d’azione riconosceranno il maestro di arti marziali Yayan Ruhian e il collega indonesiano Iko Uwais, oltre a Cecep A. Rahman.

Agli appassionati delle serie tv non sarà difficile riconoscere la Dowager, Lady Shackleton di “Downton Abbey”, Thomas Brodie-Sangster di “The Maze Runner” e “Trono di Spade”, Gwendoline Christie, Jessica Yu Li Henwick, Miltos Yerolemou, Mark Stanley, Max Von Sydow Thomas Sangster.

Sul set c’è stata la figlia di Carrie Fisher, Billie Lourd, nel ruolo del tenente Connix, e il regista ha incluso anche suo padre Gerry Abrams.

Il compositore Michael Giacchino ha indossato il costume da stormtrooper, proprio come Nigel Godrich, produttore dei Radiohead. L’attore, cantante e compositore portoricano Lin-Manuel Miranda, invece, è presente nella colonna sonora, proprio come il regista Kevin Smith, passato da “Clerks” alla Millennium Falcon.

Infine, alcuni protagonisti del nuovo capitolo della saga, invece, non si vedono ma si sentono. Tra questi, Ewan McGregor, che nei prequel interpretava Obi-Wan Kenobi, Frank Oz (Yoda) e Alec Guinness (il maestro jedi morto nel 2000).