I 10 Famosi Artisti Morti Durante la Prima Guerra Mondiale

9. Umberto Boccioni - La città che sale 1910

9jpg

Umberto Boccioni (1882 Reggio Calabria – 1916 Verona). Famoso esponente del futurismo italiano. L’incontro con Marinetti, nel 1910, segnò la sua carriera artistica. Con il quadro “La città che sale”, Boccioni, renderà ufficiale l’appartenenza al nuovo stile futurista. Il dipinto a olio ritrae una Milano in movimento, il pittore esprime l’idea futurista ponendo l’accento sull’esaltazione del lavoro dell’uomo in una città moderna pronta per il futuro. Il concetto principale nelle opere di Boccioni, è creare un unico divenire, in cui i soggetti e lo sfondo si mescolano creando un tutt’uno. Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale venne chiamato alle armi e all’età di soli trentaquattro anni morì sui campi di battaglia. La sua morte precoce ha privato l’arte moderna di un pittore geniale, che con dimestichezza, ha cavalcato le più grandi novità artistiche del periodo.