I 10 Migliori Ristoranti al Mondo

i_50_migliori_ristoranti

La rivista britannica Restaurant Magazine ha svelato Lunedì 28 Aprile la classifica dei 50 migliori ristoranti al mondo, relativa al 2014. 900 esperti internazionali, chef e critici gastronomici, hanno espresso il loro parere sui menu assaggiati nei 18 mesi precedenti; ciascun giurato ha stilato una classifica di 7 posizioni, delle quali almeno 3 dovevano andare a locali al di fuori del proprio paese d’origine.

Il primo posto è andato al ristorante danese Noma, con il menu firmato dallo chef René Redzepi.

Vi proponiamo le prime 10 posizioni:

10. The Ledbury, chef Brett Graham – Londra, Regno Unito

Brett Graham

Piatto forte: lombata di capriolo al forno cotta con abete di Douglas con barbabietola bianca, ribes e midollo affumicato.

9. Alinea, chef Grant Achatz- Chicago, USA

achatz-alinea

Piatto forte: bulbi di giglio, distillato di lime, giglio e fiori di melo.

8. Arzak, chef Juan Mari Arzak- San Sebastián, Spagna

arzak

Piatto forte: calamari con cipolla e salsa di limone.

7. D.O.M., chef Alex Atala – San Paolo, Brasile

alex-atala

Piatto forte: cuore di palma fresco con capesante e salsa corallo.

6. Mugaritz, chef Andoni Luis Aduriz – Errenteria, Spagna

Andoni-aduriz

Piatto forte: frammenti di ghiaccio, profumo gamberi scarlatti.

5. Dinner, chef Heston Blumenthal – Londra, Regno Unito

Heston-Blumenthal

Piatto forte: pane imburrato al granchio; granchio, cetriolo, limone marinato e bottarga affumicata.

4. Eleven Madison Park, chef Daniel Humm – New York, USA

Brent Herrig © 2012

Piatto forte: francese moderno con spavalderia newyorkese.

3. Osteria Francescana, chef Massimo Bottura – Modena, Italia

bottura

Piatto forte: Oops! Mi è caduta la tartina al limone.

2. El Celler de Can Roca, chef fratelli Roca – Girona, Spagna

celler gran roca

Piatto forte: gamberetti alla brace, sabbia di gamberoni, inchiostro di rocce, gambe fritte, succo di capo ed essenza gamberoni.

1. Noma, chef Rene Redzepi – Copenhagen, Danimarca

Rene Redzepi

Piatto forte: patata invernale in orzo fermentato.

Volete saperne di pù? Cliccate qui