ICS & co: Nasce il Consulting per la Marijuana

Così, la Integrated Cannabis Solution Inc. (ICS), nata a Denver e guidata dal CEO Alphonse Rojas, non ha perso tempo e si è mossa nella giusta direzione per approfittare al meglio della situazione. La più recente mossa finanziaria di Rojas non è certamente passata inosservata: lo scorso 13 maggio ICS ha acquisito, dopo una lunga trattativa, iComply, società di consulting nel campo della marijuana, con base a Colorado Springs. Commentando la transazione, Mark Slaugh, CEO di iComply, ha dichiarato che, nonostante un finanziamento pubblico sarebbe stato probabilmente più adatto per la sua azienda, la decisione di affidarsi alla società di Denver è arrivata dopo un'attenta analisi e con una clausola fondamentale: iComply ha stipulato un accordo per un periodo di 60 giorni, durante il quale valutare se continuare come società privata o meno, come riporta anche il sito internet dell'indice Nasdaq.

L'idea di Slaugh è stata quella di cavalcare l'onda della legalizzazione negli Stati di Washington e del Colorado, fondando un'attività finalizzata a ridurre costi, rischi e difficoltà per chi intende commerciare in marijuana all'interno degli Stati Uniti. A tal fine, iComply fornisce ai propri clienti manuali, controlli periodici, valutazioni ed interventi sul campo, oltre a programmi di formazione e servizi di mediazione con le autorità statali e governative, tramite un servizio che mette a disposizione uno staff di avvocati specializzati. La società del Colorado, inoltre, si propone di studiare servizi personalizzati per i suoi affiliati, tenendo anche conto del settore in cui le loro attività si sviluppano: quello del commercio per uso medicinale della marijuana, quello per uso ricreativo, oppure la fondazione di club ed associazioni legati ad entrambe gli ambiti. Infine, iComply fornisce un supporto anche per chi intraprenda una produzione industriale di canapa, ovvero la versione non psicoattiva della cannabis: questo settore genera ricavi annui di circa 500 milioni di dollari negli USA e immette sul mercato più di 25mila tipi di prodotti diversi, tra cui carburanti biologici, capi di abbigliamento ed oli vegetali.