Il Buongiorno di AdviseOnly del 30 Ottobre 2015

cina

Il Senato Usa ha approvato un accordo di due anni sul budget che permetterà al governo di evitare il default sul debito la prossima settimana e getta le basi per scongiurare un potenziale “shutdown” a dicembre.

La Cina ha deciso di abolire la legge del figlio unico. La nuova regola prevede che ogni coppia possa avere due figli.

Il Parlamento europeo ha votato a favore del regolamento con il quale la Ue cerca di assicurare la trasparenza delle operazioni di finanziamento tramite titoli nel settore bancario ‘ombra’.

In Italia

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino ha ritirato le dimissioni presentate lo scorso 12 ottobre. Lo ha fatto sapere il Campidoglio. Se non fosse intervenuto questo ripensamento, le sue dimissioni sarebbero state effettive dal 2 novembre.

Finisce Expo: sabato 31 ottobre 2015 è l’ultimo giorno di apertura dell’Esposizione universale di Milano.

Arrivano altri 65mila avvisi dell’Agenzia delle Entrate ad altrettanti contribuenti che non hanno ancora presentato, o non hanno compilato correttamente, la dichiarazione Iva per il 2014. I destinatari potranno così rimediare da soli e pagare sanzioni ridotte, senza ricevere controlli.

Messina da sei giorni senz’acqua a causa di un guasto nella condotta di Fiumefreddo di Sicilia avvenuto a causa di una frana sabato scorso a Calatabiano (Catania).

Economia e mercati

La Banca centrale del Giappone (BoJ) ha deciso di mantenere invariata la sua politica monetaria: il governatore Haruhiko Kuroda sostiene che l’attuale livello di stimolo sia sufficiente a raggiungere il target di inflazione al 2%.

Il francese Xavier Neil ha acquistato l’11% di Telecom Italia, il 6% in azioni, il 5% in derivati.

L’economia americana nel terzo trimestre è cresciuta ad un tasso annualizzato dell’1,5%. Il dato è in linea con le attese degli analisti che scommettevano su un +1,6%.

In Spagna l’INE (Instituto Nacional de Estadistica) ha comunicato la stima del PIL nel terzo trimestre del 2015. Il Pil è cresciuto dello 0,8% rispetto al trimestre precedente, risultando lievemente inferiore alle attese (+0,9%) e in calo rispetto alla precedente rilevazione (+1%).

BBVA ha chiuso il terzo trimestre con una perdita netta di 1,06 miliardi di euro contro una stima di -870,8 milioni (+601 milioni l’utile netto registrato nel terzo trimestre 2014).

Rbs delude le attese nel terzo trimestre: l’utile ante imposte è crollato  a 842 milioni di sterline (1,3 miliardi di dollari) dai 2,05 miliardi di sterline di un anno prima. Quest’anno il gruppo ha tagliato tra 900 e mille posti di lavoro.

Deutsche Bank sospende i dividendi per il 2015 e il 2016. Tornerà a distribuirli nel 2017. La banca tedesca prevede di tagliare 26mila posti nel mondo, dei quali 9mila sulla sua ‘base netta’ e gli altri attraverso la cessione di asset, ritirando la propria presenza in dieci Paesi. Nel terzo trimestre il gruppo tedesco ha segnato una perdita di circa 6 miliardi a causa di svalutazioni e stime su rischi giuridici (già anticipato con una previsione provvisoria a metà ottobre).

Eni ha chiuso il terzo trimestre 2015 con una perdita netta pari a 0,95 miliardi di euro, mentre nei nove mesi il rosso è di 0,36 miliardi.

Borse Asia-Pacifico: Tokyo (Nikkei 225) +0,78%, Hong Kong (Hang Seng) -0,49%, Pechino(CSI300) +0,02%, Taiwan (TAIEX) -0,20%.

Borsa di Milano +0,56%, con spread BTP-Bund a 93,8 punti base.

Le altre Borse d’Europa: Parigi +0,33%, Madrid -0,16%, Francoforte +0,32%, Londra: +0,13%. L’euro vale 1,099 dollari USA e 132,7 yen.

#occhioaldato

Giornata ricca di dati macroeconomici: si attendono tra gli altri la disoccupazione a settembre e l’inflazione a ottobre in Italia e nell’eurozona.

Sempre in Europa, occhio alle vendite al dettaglio in Germania e alle spese  per i consumi di settembre in Francia.

Dagli Usa, invece, in arrivo la spesa per consumi di settembre, l’indice Pmi di Chicago di ottobre e l’indice di fiducia delle famiglie di ottobre dell’Università del Michigan.

In Giappone infine, si guarda ai consumi delle famiglie, all’inflazione e al tasso di disoccupazione di settembre.

Questo post è stato realizzato dalla Redazione di AdviseOnly, un sito gratuito che aiuta i risparmiatori a capire e a decidere come investire. In AdviseOnly trovi l’esperienza di professionisti del settore e oltre ventimila utenti registrati.