Il Giapponese Abe Annuncia Nuovi Stimoli all’Economia

Shinzo_Abe

Il premier giapponese Shinzo Abe ha affermato che il governo sta preparando un piano di misure di stimolo all’economia da più di 28.000 miliardi di yen. Intanto è arrivata la nomination ufficiale di Hillary Clinton: è la prima candidata donna alla Casa Bianca.


Sguardo al mondo

Ieri mattina due attentatori hanno fatto irruzione durante la messa in una piccola chiesa in Normandia, a poco più di 100 km da Parigi, e hanno sgozzato il prete Jacques Hamel, 84 anni, e ferito gravemente un fedele. I due attentatori sono stati uccisi sul posto dalle forze speciali di polizia. Il gruppo dello Stato Islamico ha rivendicato l’attacco.

Hillary Clinton è la prima candidata donna alla Casa Bianca. La conquista ufficiale della nomination democratica è arrivata col raggiungimento della soglia dei 2.382 voti nel corso della conta dei delegati riuniti nella convention di Filadelfia.

In Italia

La neo premier britannica Theresa May è attesa a Roma dove incontrerà il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi.

La bozza del nuovo testo unico sul pubblico impiego cancella due pilastri per i dipendenti statali: il posto fisso e l’aumento automatico dello stipendio con gli scatti di anzianità. La riforma non dovrebbe essere approvata prima di febbraio 2017.

Economia e Mercati

Il premier giapponese Shinzo Abe ha affermato che il governo sta preparando un piano di misure di stimolo all’economia da più di 28.000 miliardi di yen complessivi, oltre 241 miliardi di euro. Lo riferisce l’agenzia di stampa Jiji, aggiungendo che saranno comprese “misure fiscali” per 13.000 miliardi di yen. Il piano sarà annunciato già la prossima settimana.

Atteso stasera il verdetto del Fomc sulla politica monetaria Usa. I future sui tassi d’interesse indicano che il mercato in linea di massima non si aspetta un rialzo dei Fed Funds, ma si registra comunque una risalita fin oltre il 50% delle probabilità attribuite a una stretta monetaria entro la fine dell’anno.

La fiducia dei consumatori francesi è scesa leggermente a luglio, in linea con le aspettative: 96 punti da 97 di giugno. Gran parte delle rilevazioni tra i consumatori però sono state raccolte prima dell’attentato di Nizza dello scorso 14 luglio, segnala l’agenzia di stampa Reuters.

Deutsche Bank ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di 20 milioni di euro dai 796 milioni dello stesso periodo del 2015 e con ricavi in calo del 20% su anno. Il risultato è comunque migliore delle attese, che anticipavano una perdita netta di 105 milioni di euro.

Le autorità europee stanno preparando un piano d’emergenza per gestire il primo possibile caso di risoluzione bancaria qualora Banca Monte dei Paschi dovesse fallire gli stress test venerdì e non fosse percorribile la strada dell’intervento privato o pubblico. Lo scrive l’agenzia di stampa Reuters citando una fonte comunitaria.

Apple ha chiuso il terzo trimestre con un fatturato in calo del 15%, ma le vendite di iPhone sono scese meno del previsto.

Gli utenti di Twitter sono aumentati di 3 milioni di unità nell’ultimo trimestre, ma la società ha registrato la peggiore crescita di ricavi da quando il fondatore Jack Dorsey è diventato amministratore delegato. Il titolo è arrivato a perdere quasi il 10% dopo la pubblicazione dei risultati.

Borse

Chiusura in calo per la borsa di Shanghai: il mercato cinese ha archiviato la peggiore seduta delle ultime sei settimane.

Le borse dell’area Asia-Pacifico sono piatte, anche se vicine ai massimi da un anno.  In rialzo invece il listino di Tokyo (+1,72%).

Obbligazioni

Mercato obbligazionario italiano in lieve rialzo nelle prime battute della seduta, in attesa dell’asta di Bot semestrali della mattinata. In apertura, su piattaforma Tradeweb, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund decennali si attestava a 127 punti base dai 134 della chiusura di ieri. Parallelamente il tasso sul Btp a 10 anni era pari a 1,23% da 1,26% dell’ultima chiusura.

Valute & Commodities

Yen sotto pressione (in calo del -0,6%% su euro e dollaro) in attesa di nuove misure espansive da parte della Banca del Giappone nel meeting di questa settimana e dell’imminente nuovo pacchetto di stimolo economico. Poco mosso l’euro/dollaro, in area 1,10.

In calo questa mattina i prezzi petroliferi, che si confermano sui minimi da tre mesi.

Occhio al dato 

Termina oggi la riunione del Fomc. L’annuncio sui tassi è atteso alle 20.00 (ora italiana).

In Italia, Istat diffonde i dati sulla fiducia delle imprese e dei consumatori nel mese di luglio.

Dalla Gran Bretagna arriva la stima del Pil nel secondo trimestre.

A livello di zona euro, occhio a crescita delle masse monetarie M3 e dei prestiti a famiglie e imprese a giugno.

Dagli Usa arrivano la revisione delle licenze edilizie a giugno, gli ordini di beni durevoli a giugno, le vendite immobiliari in corso sempre a giugno e la stima (Eia) delle scorte settimanali di prodotti petroliferi.