“Il Mondo delle Junior Enterprise”: Intervista a Silvia Galetti, presidente di JEst Italia

Data la vostra natura no-profit, come riuscite ad autofinanziarvi? 

S: Per quanto riguarda il nostro finanziamento per entrare in associazione è richiesta una quota associativa. Questo serve a fare in modo che tutti i nostri eventi siano gratuiti per gli studenti. Quando partecipano aziende chiediamo un contributo per riuscire a coprire i costi dell'evento.

Quali sono gli obiettivi e gli appuntamenti per il 2016?

S: Gli ultimi appuntamenti per il 2016 saranno il Welcome Day, giornate di orientamento per le matricole dell'Università di Padova con sede a Vicenza, Becoming Manager, evento punta di diamante dell'associazione, in cui gli studenti avranno l'opportunità lavorare fianco a fianco di manager aziendali.

Durante la mattinata di questo evento si svolgeranno un Business Game e la Lean Competition (una simulazione basata sui concetti della lean production sviluppata da JEst in collaborazione con Sintesia) mentre durante il pomeriggio si svolgeranno delle Speed Interview, brevi colloqui della durata di 5 minuti durante i quali le aziende potranno conoscere e valutare i vari profili degli studenti che gli verranno sottoposti.

Cosa consiglieresti infine ad un giovane neolaureato che voglia avere quel 'qualcosa in più' che le aziende cercano?

S: Il mio consiglio è mettere passione ed impegno in quello che si fa e iniziare ad investire sul proprio futuro il prima possibile facendo più esperienze possibili, soprattutto internazionali, perché ormai la sola formazione universitaria non basta più per essere competitivi sul mercato del lavoro.