Intervento a Sorpresa della BOJ, Inflazione nel Radar dei Mercati

giappone

Nel mondo

I negoziati sull’uscita della Gran Bretagna dall’Ue sono molto complessi e dureranno più dei previsti due anni. Lo ha detto oggi il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem.

Il presidente USA Barack Obama e alcuni leader europei discuteranno venerdì a Berlino circa l’estensione delle sanzioni imposte alla Russia per il suo intervento in Ucraina e sulla possibilità di ulteriori sanzioni per i suoi bombardamenti in Siria (Reuters).

Bob Dylan non andrà a Stoccolma a ritirare il Premio Nobel per la Letteratura 2016. Lo annuncia l’Accademia di Svezia. In una lettera, resa nota dall’Academy, il musicista spiega che ”impegni presi precedentemente rendono impossibile il viaggio a Stoccolma a dicembre e quindi non potrà essere presente” (Ansa).

In Italia

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha detto che non intende partecipare alla formazione di un governo tecnico o di scopo nel caso vincesse il ‘no’ al referendum costituzionale del 4 dicembre.

Crescono i licenziamenti per giusta causa dopo che il Jobs act del governo Renzi ha introdotto il contratto stabile a tutele crescenti, superando l’articolo 18 che prevedeva la possibilità di reintegro. Secondo l’Osservatorio sul precariato diffuso mensilmente dall’Inps, i licenziamenti per giusta causa o giustificato motivo soggettivo (disciplinari) sono stati, nei primi nove mesi del 2016, 53.636 rispetto ai 41.783 dello stesso periodo del 2015 e i 40.586 del 2014.

Accadde oggi

Il 17 novembre del 1988 i Paesi Bassi diventano la seconda nazione ad essere connessa ad Internet.

Economia e mercati

L’inflazione torna nel radar dei mercati. Le aspettative d’inflazione a livello mondiale salgono ai massimi da giugno 2014.

La Bank of Japan interviene per frenare la corsa dei rendimenti dei bond, annunciando per la prima volta un’offerta per comprare un ammontare illimitato di titoli di Stato giapponesi a tasso fisso. Il governatore Haruhiko Kuroda ha dichiarato di non essere costretto ad accettare l’incremento del rendimento dei titoli giapponesi solo perché crescono quelli dei Treasury Usa. Kuroda, parlando davanti alla commissione Affari finanziari della Camera Alta del Giappone, ha anche detto che la BoJ potrebbe alzare o abbassare il suo target di rendimento per i titoli decennali in relazione alla congiuntura economica (La Stampa).

Si avvicina il referentum italiano del 4 dicembre. Secondo l’ultimo sondaggio EMG Acqua presentato su La7, il 39,2% dei votanti propende per il “no”, il 34,9% per il sì e il 25,9% è indeciso.

Le scorte di greggio negli Stati Uniti sono cresciute più delle attese la scorsa settimana, con le raffinerie che hanno aumentato la produzione. Secondo i dati diffusi da Eia (Energy Information Administration) anche le scorte di benzina e distillati sono aumentate.

Negli USA si tiene oggi l’audizione della presidente della FED Janet Yellen sull’outlook economico, davanti alla commissione Economia congiunta del Congresso.

Occhio al dato

In Italia, Istat comunica i dati su commercio estero e prezzi all’import di settembre.

In arrivo anche i numeri sulla produzione nelle costruzioni e i costi di costruzione a settembre.

Acea pubblica le registrazioni di auto in Europa a ottobre.

In Francia, occhio al tasso di disoccupazione nel terzo trimestre.

Dalla Gran Bretagna arrivano le vendite al dettaglio a ottobre.

In Portogallo, occhio alle partite correnti di settembre.

A livello di zona euro, occhio all’inflazione finale di ottobre.

Dagli USA arrivano le richieste settimanali di  sussidi di disoccupazione, i prezzi al consumo, i guadagni settimanali reali, le licenze edilizie, l’avvio di nuovi cantieri residenziali a ottobre e l’indice Fed Filadelfia di novembre.