Iot: le Sfide che Attendono Player e Istituzioni

Internet_of_Things_medium_01

Il web anno dopo anno si espande, si rivoluziona, e stando ai trend del settore questo è l’anno della rivoluzione digitale che porterà un cambio di abitudini e di consumi per i fruitori di tecnologia. Parliamo dell’ondata di oggetti intelligenti che già contraddistingue il settore tecnologico e che sempre di più lo caratterizza. Secondo le stime di Abi Research nel 2014 i device connessi alla rete attraverso il wireless sono stati circa il 20% in più rispetto all’anno precedente e si prevede che quest’anno saranno 25 miliardi fino ad arrivare ad oltre 50 nel 2020 con un giro d’affari pari a 1900 miliardi di dollari. 

E se da una parte i più importanti player come Apple, Samsung, Microsoft, Cisco, aiuteranno a semplificare la vita di milioni di persone, dall’altro, insieme alle istituzioni, dovranno fronteggiare diverse sfide legate alle caratteristiche stesse dei dispositivi digitali. Parliamo di sfide soprattutto legate alla privacy e sicurezza, perché 50 milioni di oggetti connessi costituiscono 50 milioni di oggetti connessi attaccabili. A queste due molto importanti e oggetto di forti discussioni, si si aggiungono le criticità dal punto di vista delle infrastrutture e degli standard tecnologici.