Un Nuovo iPhone, Certo, ma con Sorprese?

Più confusione si registra passando alle componenti hardware. Probabilmente vedremo all’opera il nuovo processore A8 (dual core a 64-bit) e probabilmente sarà affiancato dal co-processore Phosphorus, in grado di raccogliere e gestire informazioni in maniera più dettagliata e sensibile rispetto alle versioni precedenti. Tali funzioni dovebbero rispondere agli obiettivi delle App che richiedono misurazioni in tempo reale, come battiti del cuore, calorie e altro su cui pare che Apple, registrando un’esigenza di mercato, intenda puntare molto. Si vocifera inoltre su una capienza di 2 Gb di Ram.

La memoria interna supportata potrebbe essere disponibile, oltre alle normali versioni in 16, 32 e 64 Gb, anche da 128 Gb sebbene questa ipotesi sia più accreditata solo per l’iPhone6 di più grandi dimensioni. Novità si attendo anche per quanto riguarda la fotocamera anche se il quantitativo di pixel non dovrebbe essere intaccato (fermandosi a 8). Sempre per il melafonino con display più grande si attende un nuovo stabilizzatore ottico per immagini incorporato, caratteristica che potrebbe comportare una differenza di prezzo tra le due versioni. Non è sicuro che il costo per gli utenti sia pari a quello dell’iPhone5s al momento dell’uscita oppure differisca tra le due versioni proposte, alcuni commentatori sostengono però che si possa arrivare fino a cifre ben più grandi di quelle cui eravamo abituati fino ad oggi.