Italiani in Fuga, Ecco i Numeri

fuga-dei-cervelli-italiani

Si parla ancora di fuga di cervelli, ma non solo. Infatti è aumentato anche quest’anno il numero dei nostri connazionali, di ogni età e appartenenza sociale, che scelgono di emigrare in un paese estero. I dati rilasciati dall’Anagrafe degli italiani residenti all’estero sono chiari.

Quanti?

Nel 2015 sono stati 107.529 gli italiani espatriati. Circa 6.232 in più dell’anno precedente, registrando così un incremento di circa il 6.2%. La fetta più grande è rappresentata dai giovani tra i 18 e i 34 anni (circa il 36,7%)

Dove?

Nessuna sorpresa per quanto riguarda le destinazioni preferite dai nostri ragazzi. Il 69.2% di chi è fuggito, ha deciso comunque di restare in Europa. Al primo posto si piazza la Germania (16.568 partenze) da tempo meta preferita specialmente per studenti e giovani neolaureati in cerca di opportunità. Dopodichè c’è il Regno Unito (16.503) che a causa dell’effetto Brexit potrebbe vedere il numero di persone in entrata diminuire nei prossimi anni. Terzo e quarto posto se li aggiudicano Svizzera (11.441) e Francia (10.782)

Da dove?

La regione dove si registra la perdita maggiore è la Lombardia, con 20.088 partenze. A seguire Veneto (10.374), Sicilia (9.823), Lazio (8.436) ed Emilia Romagna (7.644).

Come ha sottolineato nella sua dichiarazione il presidente del consiglio Matteo Renzi, al giorno d’oggi le categorie di persone che decidono di migrare sono di natura svariata. La mobilità internazionale non è più un’esclusiva di certe classi sociali, e mai come oggi la necessità di utilizzare questa libertà in maniera costruttiva per la costruzione di una società migliore è fondamentale.

É anche vero però, che l’Italia sta facendo ben poco per attirare personale qualificato dai paesi esteri. Le menti brillanti straniere, quelle che potrebbero essere la vera spinta allo sviluppo che ci serve, decidono di portare le loro potenzialità in paesi in cui esse sono valorizzate in modo concreto, dove la differenza la faccia sempre il merito e non le conoscenze personali.