La Musica Entra nelle Case Popolari

la-citta-che-sale

La città che sale’ è il titolo di una delle più famose opere di Umberto Boccioni. Sulla tela il pittore rappresenta la visuale dal balcone della sua casa a Milano: protagonisti del dipinto sono alcuni palazzi in costruzione ed un cantiere a cielo aperto. Ma ‘La città che sale’ è anche il titolo della rassegna artistica, organizzata da MM SpA con la collaborazione di Musicamorfosi, in scena dal 17 al 25 settembre nei cortili e nei balconi degli abitanti delle case popolari di Milano. Saranno proprio gli abitanti delle case di proprietà del comune a “risalire” dal basso per riportare in strada quelle che sono le tradizioni e le sonorità musicali del popolo.

Il programma del festival è molto vario e prevede iniziative molto interessanti a cui poter partecipare: ci saranno infatti lezioni di tango e milonga, laboratori di percussioni, corsi di canto, e ancora esibizioni di fisarmonica e ukulele, fino ad arrivare alla tecnologia: cuffie wireless con cui poter ascoltare brani di vario genere.

L’importanza di questa rassegna è ben spiegata da Davide Corritore e Stefano Cetti, presidente e direttore generale di MM Spa: “Gestendo le case popolari che noi abbiamo in carico dal dicembre 2014 abbiamo toccato con mano quanto fossero importanti, accanto alla gestione quotidiana delle strutture, la costruzione e il mantenimento di una relazione orizzontale con tutti i condomini. La relazione si realizza con l’ascolto strutturato delle necessità e delle richieste specifiche e, al contempo, portando occasioni concrete e condivise di socialità. I quartieri della città, caratterizzati dalla presenza di edilizia residenziale pubblica, vivono e costruiscono le proprie relazioni con occasioni semplici e continuative di incontro, dialogo, intrattenimento, anche culturale”.

Dal 17 al 25 settembre la musica verrà portata via dai contesti usuali come il teatro per essere riadattata alla vita di tutti i giorni. Le case popolari di Milano sono oggi un patrimonio, non sono a livello architettonico e ingegneristico, ma anche a livello artistico. Statene certi, le capacità inaspettate e i talenti degli inquilini delle case popolari vi coinvolgeranno.