La Nave di Teseo, la Nuova Avventura di Elisabetta Sgarbi e Umberto Eco

elisabetta sgarbi

La notizia era nell’aria da qualche tempo e alla fine è arrivata anche l’ufficialità. Elisabetta Sgarbi, ex direttore editoriale della Bompiani (nonché sorella del critico d’arte Vittorio) ha fondato la sua casa editrice. Si tratta de “La Nave di Teseo” e tra i soci annovera già personaggi illustri del mondo letterario.

La regista, autrice e ideatrice del festival La Milanesiana (alla cui inaugurazione noi di Smartweek, qualche mese fa, abbiamo intervistato il fratello Vittorio) da tempo si dichiarava contraria alla discussa operazione di acquisto di Rcs Libri da parte di Mondadori. Un disaccordo che recentemente è sfociato nelle dimissioni della Sgarbi, che, attraverso un comunicato stampa, ha annunciato la fondazione di “La nave di Teseo”, una nuova casa editrice che si appresta a insediarsi in via Stefano Jacini, 6, a Milano.

Nonostante le prime pubblicazioni siano previste dal prossimo maggio (a causa di alcuni cavilli burocratici, tra cui il parere dell’Antitrust), emergono già alcune indiscrezioni. A seguire la Sgarbi nella sua nuova avventura, infatti, tra gli altri soci ci sarà anche Umberto Eco. Lo scrittore italiano ha recentemente affermato di non voler far più parte della “Mondazzoli” (così da lui rinominata), manifestando la totale fiducia nei confronti dell’editrice. Insieme, a lui, come si legge dal seguente comunicato, ci saranno anche altri autori, tra cui Sandro Veronesi, Hanif Kureishi e Tahar Ben Jelloun.

Umberto Eco

“Elisabetta Sgarbi e gli editori Mario Andreose ed Eugenio Lio si sono dimessi oggi dalla Bompiani (RCS Libri), per partecipare alla creazione di una nuova casa editrice, La nave di Teseo, che inizierà le pubblicazioni nel maggio 2016. La Sgarbi sarà direttore generale ed editoriale della nuova realtà editoriale che avrà sede a Milano, in Via Stefano Jacini 6. La Nave di Teseo sarà una casa editrice indipendente di narrativa, saggistica e poesia, italiane e straniere, attenta alle nuovi voci, come ai classici. I fondatori sono un gruppo di autori del calibro di Umberto Eco, Sandro Veronesi, Furio Colombo, Edoardo Nesi, Sergio Claudio Perroni e di editori da Elisabetta Sgarbi a Mario Andreose, Eugenio Lio e Anna Maria Lorusso con il supporto di un gruppo di imprenditori, rappresentanti della società civile fra cui Guido Maria Brera e degli editori Jean Claude e Nicky Fasquelle. Hanno aderito in questo momento all’iniziativa: Tahar Ben Jelloun, Pietrangelo Buttafuoco, Mauro Covacich, Michael Cunningham, Viola di Grado, Hanif Kureishi, Nuccio Ordine, Carmen Pellegrino, Lidia Ravera, Vittorio Sgarbi, Susanna Tamaro. La nave di Teseo si avvarrà dei servizi commerciali e promozionali PDE (Gruppo Feltrinelli) e della distribuzione del Gruppo Messaggerie”