La Scuola di Vita e di Rispetto del National Geographic

Sia le attività scolastiche che quelle dedicate al dopo-scuola sono sviluppate con l’obiettivo di non focalizzare l’attenzione degli studenti su un unico punto di vista, ma indirizzarla verso differenti prospettive, da utilizzare poi in maniera integrata per capire i meccanismi che regolano il nostro pianeta e le relazioni sociali. Nel dettaglio, il programma prevede l’analisi di sette differenti prospettive: culturale; storica; geografica; geologica; ecologica; politica ed economica.

Grazie a questo metodo, gli studenti riusciranno a sviluppare una sensibilità che gli permetterà di connettere i temi trattati a diversi scenari, in modo da comprendere meglio le singole materie e la loro relazione con la realtà che ci circonda e saranno anche in grado di combinare le conoscenze e le abilità derivate dallo studio delle varie discipline in maniera coerente e a 360 gradi. Per chi volesse ottenere maggiori informazioni riguardo al progetto, il National Geographic ha dedicato un’intera sezione del suo sito web in favore della causa, consultabile qui 

Per il momento National Geographic sta cercando di sponsorizzare il progetto negli Stati Uniti, proponendosi di creare anche una community di geo-educators che insieme riescano a promuovere questo nuovo sistema educativo, ma dato l’obiettivo che si pone, siamo certi che presto sarà esteso a livello globale.